in

Esplosi due potenti petardi davanti al carcere di Bancali a Sassari: sono gli anarchici?

Due grossi petardi sono stati fatti esplodere in un muretto a secco da sconosciuti davanti al carcere di Bancali a Sassari.

Non si esclude la matrice anarchica: sono in corso i dovuti accertamenti da parte degli agenti della Digos. Sarebbe stato acceso anche un fumogeno. I responsabili si sono dati alla fuga immediatamente. Pare esser stata un’azione dimostrativa.

Gli anarchici in questi giorni stanno manifestando in tutta Italia, e quindi anche in Sardegna, contro il regime di carcere duro cui è stato sottoposto Alfredo Cospito. 

Il cinquantacinquenne anarchico di Pescara è stato condannato a dieci anni e otto mesi per la gambizzazione di Roberto Adinolfi, dirigente di Ansaldo Nucleare. La polemica politica è ancora in corso.

© Riproduzione riservata

Leggi l’articolo su: L’Unione Sarda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Popolazione in aumento a Nughedu San Nicolò, il sindaco: «Fenomeno piacevolmente strano»

Il mistero del cane scuoiato: la macabra scoperta fatta da un passante