in

Gaza: comprano spazio pubblicitario per manifesto stop genocidio

A Sassari spunta un cartellone
contro la guerra in Palestina. In via Luna e Sole l’associazione
‘Ponte non muri’ ha comprato uno spazio pubblicitario e ha fatto
affiggere un manifesto sei metri per tre con la scritta:
“Fermare il genocidio a Gaza”.

   
“In questi giorni di dolore e disperazione per un popolo che
sta subendo il male estremo abbiamo deciso di acquistare uno
spazio per esprimere i nostri e, speriamo, anche i vostri
sentimenti e per dare un piccolo segnale nella nostra città che
possa espandersi e allargarsi come spesso hanno fatto le gocce
che abbiamo lasciato cadere libere”, spiegano i rappresentanti
dell’associazione.

   
“Vi proponiamo, se ci passerete davanti per caso o
volutamente, di scattarvi una foto da soli o con i vostri amici,
che esprima il vostro ‘metterci la faccia’ al messaggio
contenuto oppure condividere il cartellone sui social. Potete,
se ve la sentite, postarla su Facebook o su Instagram”.

   
Il disegno del cartellone è opera di Mohammed Hassona,
palestinese che sta vivendo in prima persona la tragedia del suo
popolo. “Vi preghiamo di diffondere il messaggio – è l’appello
di ‘Ponte non muri’ – che è e vuole restare un invito contro il
silenzio e la banalità del male che ci vuole rendere osservatori
indifferenti di quello che la storia, quando sarà troppo tardi,
etichetterà come l’ennesimo scempio che l’essere umano ha
compiuto contro i suoi simili.

   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Leggi l’articolo su: Ansa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Dna dei sardi, confermato proscioglimento per genetista Pirastu

Cadde in un dirupo, anziano muore in ospedale dopo 16 giorni