in

Alghero, la Sogeaal dona un albero di ulivo alle scuole

Il 21 novembre si è festeggiata la Giornata Nazionale degli Alberi con l’intento di promuovere le politiche di riduzione delle emissioni, la protezione del suolo, il miglioramento della qualità dell’aria, la valorizzazione delle tradizioni legate all’albero e la vivibilità degli insediamenti urbani.

Proprio con l’obiettivo di creare una sana coscienza ecologica nelle generazioni future, la Sogeaal, la società di gestione dell’aeroporto di Alghero, ha promosso il progetto “Regala un Albero” donando un albero di ulivo alle scuole primaria e secondaria di Fertilia.

La cerimonia di messa a dimora dell’albero si è svolta oggi, mercoledì 29 novembre, nel giardino delle scuole di Fertilia con la partecipazione dei vertici della Sogeaal, il Comune di Alghero, il Comitato di quartiere Fertilia-Arenosu, il Centro commerciale naturale di Fertilia, il Comitato San Marco e, soprattutto, i bambini, la dirigenza e gli insegnanti delle scuole della borgata.

«L’aeroporto di Alghero, da qualche anno, è coinvolto in prima linea in un processo di sviluppo sostenibile in un’ottica di generazione di valore non solo per l’aeroporto ma per tutto il territorio. La partecipazione e l’entusiasmo mostrato dagli alunni nella giornata odierna ci ripagano dell’impegno profuso nel conciliare lo sviluppo dello scalo con azioni volte alla sostenibilità ambientale. Siamo un aeroporto del territorio e per il territorio e improntiamo la nostra crescita al rispetto dell’ambiente che ci circonda. Riteniamo che il progetto avviato con le scuole rappresenti un passo importante per avvicinare le generazioni più giovani al fascino e all’attività di un aeroporto, senza mai trascurare la responsabilità sociale implicita nella sua gestione», il commento dell’amministratore delegato della Sogeaal, Alberto Perini.

«Oggi è una giornata bellissima perché piantiamo un albero con un alto valore simbolico di pace – ha dichiarato il sindaco del Comune di Alghero Mario Conoci -. Siamo al fianco dell’aeroporto di Alghero in un progetto che ha lo scopo di sensibilizzare le nuove generazioni verso una cultura ambientale, fornendo loro una consapevolezza che porteranno con sé per il resto della vita. Una cultura che li aiuterà a crescere e che verrà trasmessa alle loro famiglie, elemento fondamentale dell’iniziativa che oggi sosteniamo».

Soddisfatto il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo 1, Giovanni Ibba. «La scuola di Fertilia ha accolto con entusiasmo questo dono supportando l’iniziativa con un percorso didattico di preparazione proposto dagli insegnanti. I bambini hanno aiutato ad interrare le radici di questo albero di ulivo e lo hanno adottato simbolicamente apponendo le loro firme su un cartello posizionato nel giardino della scuola. Ora i bambini potranno seguirne la crescita nei prossimi anni.  L’incontro di oggi è stato preceduto da un’attenta preparazione in aula, che produrrà dei lavori che saranno oggetto di una esposizione nell’aerostazione dell’aeroporto di Alghero».

Il Comitato di Fertilia, con il presidente Luca Rondoni, ritiene che piantare degli alberi, nella semplicità del gesto, «è uno degli atti più simbolici e ricchi di speranza che si possa immaginare».

 

 

© Riproduzione riservata

Leggi l’articolo su: L’Unione Sarda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Musica e spettacoli, a Sorso c’è “Natale in Romangia”

Hiv in aumento anche in Sardegna, 31 nuovi casi nel 2022