in

Sassari, il sindaco nega l’uso del suolo pubblico al comitato dei quartieri

Il sindaco di Sassari Nanni Campus nega l’uso del suolo pubblico per la raccolta firme contro il progettato canale, da parte dell’amministrazione comunale, nel Fosso della Noce. A comunicarlo l’intercomitato dei quartieri che aveva presentato a Palazzo Ducale la richiesta di usufruire di uno spazio dell’Emiciclo Garibaldi per posizionare il banchetto. Ricevendo però questa mattina una risposta negativa tramite Pec in cui si rendeva noto il parere del sindaco sulla concessione dello spazio pubblico.

Questa la ragione: “Poiché il materiale allegato alla richiesta non risulta essere informativo per la cittadinanza”. “Il diniego di pochi metri di suolo pubblico – scrive in una nota l’intercomitato – con tale infondata motivazione è indubbiamente un grave atto di censura e di limite alla libertà di espressione”.

Ma l’intervento del sindaco non farà recedere gli estensori della protesta. “L’intercomitato ha perciò deciso di raccogliere ugualmente le firme domani alle 10,00 all’Emiciclo – affermano – pur senza il tavolino e di informare la popolazione di questo gravissimo provvedimento”. Come noto l’opera prevista per il Fosso della Noce, finanziata con 5 milioni di euro, intende mitigare il rischio idrogeologico dell’area classificato con la categoria peggiore, l’Hi4. E proprio ieri sono scaduti i termini per la presentazione delle domande delle imprese che intendono concorrere alla realizzazione dei lavori.

© Riproduzione riservata

Leggi l’articolo su: L’Unione Sarda

L'Unione Sarda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Cpi, Putin criminale di guerra per deportazione di bambini

Il Comune di Porto Torres all’evento nazionale Città Medie del Sud