in

Sorso, a Geridu oltre trenta studenti dell’Università di Sassari

Prosegue il processo di valorizzazione del sito archeologico di Geridu, a Sorso, ormai diventato una sorta di aula didattica a cielo aperto. Ieri oltre trenta studenti dell’Università di Sassari vi hanno svolto quattro ore di lezione, due di Metodologia della Ricerca Archeologica e due di Archeologia Medievale.

Vivace l’interesse anche degli studenti del I anno di corso di Scienze dei Beni Culturali. 

È ormai da 25 anni che questo villaggio medievale inizia a restituire un fermo immagine di come una grande comunità rurale di oltre 1.500 persone vivesse nelle campagne sarde verso il 1350. Ciò grazie al lavoro di Marco Milanese, ordinario di Archeologia nell’Università di Sassari, responsabile degli scavi di Geridu dal 1995 e direttore del Museo Biddas, che sta portando avanti un’intensa attività di ricerca.

© Riproduzione riservata

Leggi l’articolo su: L’Unione Sarda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Sassari: robotica nel trattamento neoplasie colorettali

Sassari, sconti e biglietti gratis per i bus dell’Atp a quanti ricicleranno le bottiglie