in

Ancora fiamme in ex rifugio migranti, spente da vigili fuoco

Forse un focolaio sotto macerie, intervenuta la Polizia

Ancora fiamme in via Riva di Ponente a Cagliari, nello stabile che era stato occupato come rifugio dai migranti, alcuni dei quali sono accampati non lontano dalla struttura che è stata murata dalla Regione, teatro di un rogo doloso appiccato giovedì.
    Attorno alle 15.30 una pattuglie della Polizia di Stato in servizio nella zona ha rilevato il fumo proveniente dalla struttura e ha allertato i vigili del fuoco che hanno inviato sul posto due squadre che hanno lavorato sino alle 17.30 per avere la meglio su un rigo che si trovava sotto le macerie.
    Ancora incerta la causa che ha prodotto le fiamme: tra le ipotesi c’è anche quella un focolaio sottostante le masserizie non sopito. Sul posto sono intervenute anche alcune pattuglie della Polizia.
    Nel frattempo i migranti “sfollati” che si sono accampati nel limitrofo parcheggio di Viale La Playa – una decina sui circa 40 che abitavano nello stabile incendiato – dovrebbero essere ricollocati domani in alcune strutture di accoglienza. Per il rogo doloso è finito in carcere un nord africano che si trova in carcere a Uta.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Leggi l’articolo su: Ansa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Cessa l’emergenza idrica nel Sassarese: riparata la condotta Enas

Rifiuti, ogni 500 bottiglie in plastica 12 biglietti del bus