in ,

Stintino inaugura le Panchine rosse

STINTINO – In occasione della Giornata Internazionale della Donna, Stintino ha inaugurato le “Panchine rosse” in memoria di tutte le donne vittime della violenza di genere. L’evento si è svolto presso il Porto Vecchio di Stintino ed è stato promosso dalla Fidapa Bpw Italy, sezione di Porto Torres, in collaborazione con il Comune di Stintino. L’obiettivo dell’iniziativa è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla valorizzazione del ruolo femminile nella società e contrastare gli stereotipi e le diverse forme di violenza contro le donne. La scelta del luogo in cui collocare la panchina non è stata casuale: le due panchine del Porto Vecchio sono state restaurate a cura dell’operatore turistico “Linea del Parco” e collocate nei pressi dell’istituto scolastico, dove gli studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado hanno partecipato all’inaugurazione.

All’evento hanno preso parte il Sindaco del Comune di Stintino Rita Vallebella, la presidente della sezione di Porto Torres della Fidapa Bpw Italy, Maria Cristina Benenati, la presidente del Distretto Sardegna Fidapa Bpw Italy, Maria Lucia Fancellu e Don Daniele Contieri. La presenza dei ragazzi e delle ragazze delle Scuola di Stintino è stata particolarmente significativa, in quanto rappresentano le future generazioni che dovranno portare avanti la battaglia per il rispetto dei diritti delle donne e la lotta alla violenza di genere.

Gli studenti hanno partecipato attivamente all’inaugurazione delle “Panchine Rosse”, dimostrando la loro attenzione e il loro impegno nei confronti di un tema così importante. Sono stati coinvolti in momenti di riflessione e di sensibilizzazione, per approfondire le tematiche relative alla violenza di genere e per imparare ad individuare i comportamenti sbagliati da parte di chiunque, non solo degli uomini, che possono sfociare in violenza. L’evento è stato un momento di riflessione e di impegno nella lotta contro la violenza di genere, un problema sociale che riguarda tutti e che richiede il coinvolgimento e l’impegno di tutta la comunità.

Commenti

Leggi l’articolo su: PortoTorres24.it 

PortoTorres24.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Ozieri: Farian Sabahi oggi, venerdì 10 marzo, presenta “Noi donne di Teheran”