in

Valledoria, sopralluogo nel cantiere del nuovo depuratore

Si è svolto questa mattina un sopralluogo tecnico a Valledoria nel cantiere del nuovo depuratore del territorio.

L’opera servirà a risanare il sistema fognario della bassa valle del Coghinas e prevede un investimento complessivo circa 9 milioni 800mila euro.

L’intervento, molto atteso dal territorio, risulta essere ampiamente strategico per la bassa valle del Coghinas, dove ad oggi gli attuali sistemi di trattamento dei reflui non sono minimamente in grado di soddisfare le reali esigenze di un territorio a vocazione agricola e turistica.

La nuova opera, oltre a garantire un trattamento efficiente durante il periodo turistico, renderà più sostenibili i costi di esercizio dell’impianto e servirà a contenere l’impatto sull’ambiente: sono state infatti introdotte soluzioni tecnico-strutturali in grado di prevenire qualsiasi forma di inquinamento del mare e del suolo. 

I comuni interessati sono, oltre a Valledoria, Santa Maria Coghinas e Viddalba.

Per il presidente Fabio Albieri «è compito dell’Egas promuovere interventi significativi per il bene della collettività ed essere presente sui territori. La presenza di questa mattina dei tre sindaci Marco Muretti per Valledoria, Giovanni Andrea Oggiano per Viddalba e Pietro Carbini per Santa Maria Coghinas, dimostra quanto questo intervento sia di fondamentale importanza per un’area che fino ad oggi ha vissuto criticità importanti, specialmente nel periodo estivo».

«È un’opera che la popolazione del territorio attende da troppi anni e finalmente, grazie al lavoro degli enti coinvolti, si stanno realizzando i lavori.  Mi auguro che ora non ci siano più imprevisti e che venga rispettato il cronoprogramma per la messa in funzione del depuratore, opera fondamentale per la pianificazione futura e per la crescita di tutti i Comuni coinvolti», ha aggiunto il sindaco di Valledoria, Marco Muretti.

© Riproduzione riservata

Leggi l’articolo su: L’Unione Sarda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Attanasio: chiesta la pena di morte per i 6 accusati

8 marzo, Mattarella: ‘Nessuna libertà se non condivisa tra uomini-donne’