in

Migranti: Baturi (Cei), in tanti sono costretti a fuggire

“Libertà di restare o partire data da possibilità di scegliere”

“Attendiamo di vedere progetti che aiutino le persone a restare nei Paesi poveri e in guerra. La libertà di restare o di partire è data dalla possibilità di scegliere e bisogna mettere le persone in condizioni di restare, invece tanti si sono sentiti costretti a fuggire”. Lo ha detto il segretario generale della Cei e arcivescovo di Cagliari monsignor Giuseppe Baturi, appena rientrato da una visita in Siria, dopo il terremoto, e in Libano. “In Siria una guerra sanguinosa ha provocato una forte emigrazione interna ed esterna – ha aggiunto – credo non sia possibile guardare a queste tragedie senza guardare il punto di partenza”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Leggi l’articolo su: Ansa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Ucraina: Mosca, la liberazione di Bkhmut continua

Striscione contro antifascisti rimosso da studenti a Cagliari