in

Grecia, arrestato il capostazione implicato nel disastro

 Il capostazione implicato nel disastro ferroviario in Grecia è stato posto in custodia cautelare in carcere.
    Il capostazione, 59 anni, avrebbe affermato di fronte agli inquirenti di essere stato lasciato a lungo da solo in stazione.
    Il suo avvocato, Stefanos Pantzardzidis, ha dichiarato che per 20 minuti l’uomo è risultato essere l’unico responsabile della sicurezza ferroviaria per l’intera Grecia centrale. Lo riporta il sito di Kathimerini. In particolare il capostazione ha sostenuto che in base al regolamento nella notte dell’incidente fino alle 23:00 avrebbero dovuto essere con lui altri colleghi, che invece si sarebbero allontanati prima dalla postazione lasciandolo solo. Lo hanno riferito fonti giudiziarie.
    Intanto i dipendenti di Hellenic Train hanno dichiarato un nuovo sciopero di 24 ore per la giornata di oggi. lavoratori sono in sciopero da mercoledì, e nelle interruzioni di servizio di oggi sono coinvolti anche i collegamenti ferroviari suburbani di Atene. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Leggi l’articolo su: Ansa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Tajani, l’Italia dia vita a un piano Mattei per l’Africa

Wsj, gli Usa ora temono le gru cinesi, ‘spiano i porti’