in

Ritorna JazzOp 2023 XX Edizione

Ritorna JazzOp 2023 XX Edizione

JazzOp- Tre nuove produzioni scritte appositamente per l’organico dell’ Orchestra jazz della Sardegna (OJS) che salirà sul palco del Verdi di Sassari con  una serie di nomi illustri della scena jazz internazionale da Franco Ambrosetti a Gabriele Comeglio, da David Linx a Francesco Lento

 

JazzOp- Riparte il 19 marzo l’attività concertistica dell’ associazione Blue Note Orchestra (ABNO)  che festeggia la ventesima edizione della rassegna di produzioni originali “Jazz Op”. organizzata in collaborazione con Teatro e/o Musica. La rassegna presenta 3 concerti con doppio appuntamento  (ore 11.00 e ore 19.00) realizzati con il patrocinio del Comune di Sassari e il contributo della Regione, del Ministero e della Fondazione di Sardegna.

Appuntamenti

Il 19 marzo apre la rassegna “OJS Meets Franco Ambrosetti”, progetto dedicato a Franco Ambrosetti, figura centrale della scena jazz internazionale. Trombettista dal talento straordinario, autodidatta, cresciuto in una famiglia di musicisti, ha iniziato la carriera negli anni sessanta. Ha esordito nel gruppo di suo padre, con cui si è esibito al Festival Jazz di Monterey nel 1967; successivamente ha proseguito con un’incredibile serie di collaborazioni con alcuni tra i maggiori jazzisti mondiali.

Tra questi Michael Brecker, John Scofield e Mike Stern, ed una lunga collaborazione in studio con Mina. I concerti sassaresi suggellano il rapporto professionale e di amicizia tra il musicista svizzero ed il sassofonista, compositore e arrangiatore Gabriele Comeglio. Dirigerà l’OJS per la quale ha arrangiato un programma antologico che racconta la meravigliosa carriera di Ambrosetti dagli esordi alle sue composizioni più recenti.

 

Secondo appuntamento domenica 16 aprile con  “From Yesterday To Tomorrow” offre un programma dedicato in buona parte al repertorio di Michel Legrand. Egli fu uno straordinario compositore di temi immortali di film celebri come  “Il caso Thomas Crown”  e “Quell’estate del ‘42” di Robert Mulligan; quest’ultimo vinse l’Oscar nell’interpretazione di Barbara Streisand.

Oltre ai brani di Legrand, arrangiati per l’Orchestra Jazz della Sardegna da Luigi Giannatempo, il concerto presenterà anche  temi più tipici per la voce solista belga David Linx.

Chiusura

Chiusura di rassegna domenica 14 maggio, con la produzione “Q90” che celebra i 90 anni del compositore, musicista e direttore d’orchestra Quincy Jones in modo originale.

Infatti, Marco Tiso, compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra e vincitore dei concorsi di arrangiamento e composizione “Barga jazz” e “Scrivere in jazz” ha arrangiato per l’OJS una serie di brani. Questi non sono scritti da Jones ma attengono alla sua multiforme attività; infatti i titoli spaziano dalla tradizione jazz al periodo più influenzato dal soul e dal funky. Si arriva fino ad alcuni temi concepiti per il cinema ed ai successi pop.

Ospiti solisti che affiancheranno l’orchestra sassarese sono la tromba di Francesco Lento ed il sax tenore di Massimo Carboni.

 

 Clicca qui per altre news 

 

 

Leggi l’articolo su: Sardegna Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Le Domus De Janas verso l’Unesco 

A Sassari un flash Mob e un convegno dedicato alle donne iraniane e afgane