in

“Der Boxer”, a Sassari lo spettacolo dedicato a Johann Trollman, il pugile sinti che sfidò il nazismo

“Der Boxer”, a Sassari lo spettacolo dedicato a Johann Trollman, il pugile sinti che sfidò il nazismo

“Der Boxer, a Sassari lo spettacolo dedicato a Johann Trollman, il pugile sinti che sfidò il nazismo

Il monologo di Michele Vargiu ritorna a Sassari dopo centinaia di repliche in tutta Italia. Doppio appuntamento per gli studenti e per il pubblico

 

“Der Boxer”, a Sassari lo spettacolo dedicato a Johann Trollman, il pugile sinti che sfidò il nazismo

Una storia straordinaria di sport e diritti. Una storia di pugni, piroette, salti veloci. È la storia del “pugile zingaro” Johann Trollmann, campione di boxe nella Germania del Terzo Reich: una storia potente e commovente che racconta la vita di un campione, della sua sfida contro una folle dittatura e delle sue devastanti conseguenze.

A portarci letteralmente sul ring, un talento tutto sassarese: quello di Michele Vargiu, autore e attore del monologo:

“Der Boxer-ballata per Johann Trollmann”

che Mercoledì 1 Marzo alle 21 sarà a Sassari all’Auditorium Provinciale di Via Montegrappa per il primo di tre appuntamenti speciali:

che vedranno lungo il mese di marzo tutti e tre gli spettacoli della “Trilogia dello Sport”, scritti e interpretati da Vargiu, e dedicati alle figure di sportivi che si sono trovati ad avere a che fare con un contesto storico ostile.

Storie straordinarie, spesso poco conosciute, ma dal grande potenziale e dal forte contenuto umano ed emozionale.

Sul palco, insieme a Michele Vargiu, le musiche di Gianluca Dessì, composte e suonate dal vivo alla chitarra, si intrecciano magicamente alla narrazione.

 

Lo spettacolo

Lo spettacolo, prodotto da Teatro Tabasco e Meridiano Zero, ha negli anni totalizzato centinaia di repliche nei teatri di tutta Italia.

È stato citato in studi sul suo protagonista, Johann Trollmann, pubblicati in Francia, nel documentario di Jonathan Bonder “Holocaust Histories”realizzato negli Stati Uniti ed è stato visto e discusso in questi anni di vita da migliaia di studenti e spettatori in tutta la Penisola.

Una vicenda di sport senza tempo, di amore e di guerra, una discesa senza freni in uno dei periodi più bui della storia, narrata con rigore storico e senza rinunciare alle suggestioni del racconto teatrale.

Definito dall “Corriere dello Spettacolo” come “uno dei monologhi migliori degli ultimi anni”, lo spettacolo sarà il primo di una serie di tre appuntamenti:

il 16 Marzo sarà la volta di “Perdifiato”, spettacolo sulla vita di Alfonsina Strada, prima donna a correre il Giro d’Italia nel 1924, e il 29 Marzo, sempre presso l’Auditorium di Via Montegrappa sarà la volta de “Le Fuorigioco”, la vera storia del Gruppo Femminile Calciatrici Milanese, prima squadra femminile di calcio della storia Italiana.

 

I biglietti per gli spettacoli sono già in vendita online sul sito www.artstribu.it o possono essere acquistati direttamente al botteghino presso l’Auditorium nei giorni di spettacolo.

Leggi l’articolo su: Sardegna Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Al Teatro Verdi di Sassari il cantante e musicista Vargas alias Giovanni Vargiu

Ad Alghero manca il numero legale, salta la commissione: minoranza all’attacco