Verrà recuperata la Chiesa di San Timoteo

L’intervento sarà finanziato con 150mila euro dalla Regione e 17mila dal Comune

Verrà recuperata la Chiesa di San Timoteo

Di:
Antonio Caria

Buone notizie per l’Amministrazione comunale di Ploaghe amministrata dal Sindaco Carlo Sotgiu. Nei giorni scorsi, infatti, nell’ambito del bando “Per la presentazione da parte dei comuni delle istanze di finanziamento per la messa in sicurezza o ripristino delle condizioni di agibilità degli edifici di culto”, è stato concesso dalla regione un contributo di 150mila euro per il restauro della Chiesa di San Timoteo.

Una notizia che non può che rendere felice il primo cittadino, ma anche l’intera comunità ploaghese che, nel giro di qualche anno, potrà rivedere aperto l’antico edificio, inagibile da tempo. L’intervento prevede anche un cofinanziamento comunale di 17mila euro per un totale di 167mila euro.

La Chiesa, di piccole dimensioni, è incastonata fra altri edifici nel Centro storico del paese. Ristrutturata nel diciassettesimo secolo, è composta di una sola navata con altare in legno dorato e intarsiato, sormontato da un’oleografia dell’apostolo San Paolo. In cima alla facciata svetta un piccolo, ma architettonicamente valido, campanile a vela.

La messa in sicurezza della Chiesa di San Timoteo si aggiunge ad altri finanziamenti ottenuto per il recupero di altri beni monumentali del paese come a gradinata della chiesa di San Pietro, il recupero della vecchia casa comunale, il recupero per la casa natìa di Giovanni Spano (acquisita di recente), il restauro del cimitero monumentale, la riqualificazione della piazza del Valverde e dell’ex orfanotrofio, il restauro della Chiesa di San Michele. Interventi che, come ha specificato Sotgiu, sono in attesa di essere appaltati o in fase di programmazione.


fonte: Sardegna Live