Isole, il mare che separa, il mare che unisce.

È questo il tema dell’undicesima edizione del festival della letteratura della Sardegna, “Sulla terra leggeri” in programma nel centro storico di Sassari da giovedì 26 a domenica 29 luglio, con tre anteprime a Uta (giovedì 19), Siliqua (venerdì 20) e La Maddalena (lunedì 23).

Ci saranno incontri, dibattiti, libri, letture, autrici e autori “per un racconto corale – si legge nel programma – sul concetto di insularità e sulle storie che muove: storie di solitudini e silenzi, ma anche di miscugli e scambi, viaggi e viaggiatori”.

Ecco alcuni appuntamenti.

Il festival si apre giovedì 19 luglio con un’anteprima a Uta, in Campidano, per un incontro a Casa Orrù con il regista Gianfranco Cabiddu.

Il giorno successivo si arriva a Siliqua dove alle 21, a Casa Argiolas, Paola Soriga incontra Giulio Beranek, giovane attore italiano che ha esordito lo scorso marzo nei panni di scrittore con il romanzo “Il figlio delle rane” (Bompiani, 2018), scritto insieme a Marco Pellegrino.

Da lunedì 23 luglio il festival si sposta nel nord Sardegna per un’altra prima volta: La Maddalena. A parlare di isole, dalle 21,30, è Antonella Anedda, autrice per Laterza di “Isolatria. Viaggio nell’arcipelago della Maddalena”. E a sconfinare è anche Luca Restivo, autore e conduttore radiofonico e televisivo, che sposta l’attenzione verso quella che da molti è considerata la più potente forma di narrazione contemporanea: le serie televisive.

Luca Restivo

Dopo tre giorni di pausa Sulla terra leggeri ricomincia da Sassari con un omaggio a un grande sassarese: Manlio Brigaglia. Venerdì 27 luglio l’evento fa tappa alle Baleari: alle 21 un incontro con lo scrittore maiorchino di lingua catalana Sebastià Alzamora. A seguire si torna in Sicilia con Gaetano Savatteri e il suo “Non c’è più la Sicilia di una volta” (Laterza, 2017), un volume che combatte i luoghi comuni e prova a svecchiare l’immagine di un territorio cristallizzata dai film e dalla letteratura del ‘900: “Oggi c’è una Sicilia diversa. – spiega Savatteri – Basta solo raccontarla”.

Nella serata di sabato 28 luglio è in programma alle 21,30 uno degli incontri letterari più attesi di questa undicesima edizione, quello con Catherine Dunne, scrittrice irlandese che in molti romanzi ha dato vita a grandi figure femminili. Alle 22,30 invece l’appuntamento è con la cucina d’autore e uno dei suoi più autorevoli esponenti: Chef Rubio, che per Rizzoli ha appena pubblicato “Mi sono mangiato il mondo, viaggio fotografico tra storie, cibo e persone”.

Un momento speciale sarà quello dedicato a Fabrizio De André, con un racconto inedito offerto per la prima volta dalla compagna di una vita Dori Ghezzi. Del libro “Lui, io, noi” (Einaudi Stile Libero, 2018), scritto con Giordano Meacci e Francesca Serafini, che con Dori Ghezzi hanno collaborato anche per la sceneggiatura del film per la TV Principe Libero, andato in onda su Rai2, parlerà assieme a una grande donna della letteratura italiana.

La sassarese Bianca Pitzorno, autrice di circa cinquanta tra saggi e romanzi, per bambini e adulti, che in Italia hanno superato i due milioni di copie e sono stati tradotti in molti Paesi all’estero.

(Unioneonline/D)

fonte: L’Unione Sarda