+ 27°C
logo ViviSassari

Studente truffato online denunciato un pugliese

Home / Notizie

Studente truffato online denunciato un pugliese

Date: Jun 24, 2019
Author: La Nuova Sardegna 27 Nessun commento

PORTO TORRES. Uno studente portotorrese è stato tratto in inganno dalla vendita di un prodotto sui siti online che si presentava con offerte molto concorrenziali rispetto ai prezzi delle esercizi commerciali pubblici. Il giovane aveva infatti visto sul sito “subito.it” un annuncio di vendita gomme, completamente nuove e di marca, al prezzo complessivo di 270 euro. Una cifra considerata eccezionale dall’acquirente, che ammaliato dalle foto presenti nel sito pensava sicuramente di fare un più che ottimo investimento per la sua auto. Dopo qualche giorno di troppo d’attesa, però, lo studente ha cominciato a dubitare che il potenziale affare non fosse andato a buon fine. Le gomme non sono mai arrivate alla destinazione indicata dall’acquirente, infatti, nonostante avesse già pagato la merce con la sua postapay. Scoperto l’inganno, lo studente ha provato a collegarsi di nuovo sul sito per rintracciare quell’annuncio di vendita gomme. Tentativi continui senza alcun risultato positivo, che lo hanno poi costretto a recarsi alla caserma di via Antonelli. Dopo aver presentato regolare denuncia ai carabinieri della compagnia di Porto Torres, comunque, gli stessi militari sono riusciti ad individuare la persona che aveva organizzato la falsa vendita online. Si tratta di un uomo pugliese già noto alle forze dell’ordine per questo tipo di reati, che è stato denunciato per truffa.

L’attività dei carabinieri, al comando del capitano Danilo Vinciguerra, nei giorni scorsi ha portato anche all’arresto di una donna di 40 anni, di Porto Torres, evasa dagli arresti domiciliari e ora rinchiusa nel carcere di Bancali. La quarantenne era infatti sottoposta ai domiciliari in una abitazione di parenti nel quartiere di Monte Agellu, e per giustificare i suoi spostamenti esterni avrebbe falsificato grossolanamente alcuni certificati medici. L’alibi delle sue uscite è crollato subito dopo il controllo accurato della documentazione sanitaria, ed è scattato l’arresto disposto dal magistrato di turno e l’accompagnamento della donna al carcere di Bancali. Un’altra operazione dei militari sul territorio comunale, ha portato alla denuncia

a piede libero di un giovane incensurato, classe 1999, per detenzione ai fini di spaccio di alcuni grammi di marijuana. Il 19enne è stato fermato nei pressi del Lungomare Balai, e durante la perquisizione sono saltati fuori anche un bilancino e vari materiali per il confezionamento.


fonte: https://www.lanuovasardegna.it/sassari/cronaca/2019/04/10/news/studente-truffato-online-denunciato-un-pugliese-1.17798897

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *