Acqua non potabile, a Stintino, dove il sindaco Antonio Diana, questo pomeriggio, ha dovuto firmare una ordinanza per limitarne l’uso come bevanda e per la preparazione degli alimenti.

Il provvedimento è stato assunto a seguito della comunicazione del Dipartimento di prevenzione, Servizio igiene degli alimenti e della nutrizione dell’Ats-Assl Sassari.

Dalle analisi del Servizio di via Rizzeddu, infatti, risultano delle non conformità in merito ai parametri chimici.

Per questo motivo il sindaco Diana si è visto costretto a firmare l’ordinanza che vieta di utilizzare l’acqua per il consumo umano, mentre c’è il via libera per tutti gli altri usi di tipo igienico.

fonte: L’Unione Sarda

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here