SASSARI. Una maxi rissa fra nigeriani e sassaresi è scoppiata ieri notte 1 ottobre nel corso Vittorio Emanuele, al centro storico di Sassari. All’origine dello scontro, che ha visto fronteggiarsi con bastoni e catene almeno una trentina di persone, ci sarebbe un tentato furto da parte di un giovane pregiudicato sassarese nell’appartamento di un cittadino nigeriano.

Secondo la ricostruzione degli agenti delle Volanti della Questura, intervenuti con la polizia locale e i carabinieri, il giovane sassarese sarebbe entrato in casa dell’africano per rubare. Colto sul fatto, è scappato. Inseguito dal padrone di casa, si è rifugiato in un circolo privato del corso.

Il derubato l’ha raggiunto con una decina di connazionali e ha cercato di farsi giustizia. In difesa del sassarese sono intervenuti altrettanti concittadini. È scoppiato un parapiglia, ma all’arrivo della prima Volante la maggior parte dei

contendenti è scappata, dileguandosi tra i vicoli della città storica. Gli agenti sono riusciti a identificare due nigeriani e quattro italiani, all’esame degli investigatori le immagini delle telecamere.

Le indagini sono condotte dalla squadra Volanti della Questura di Sassari.

fonte: La Nuova Sardegna