Sabato 19 maggio “Istòria, ammentos e bestimentas de Mara”

L’ex colonia di Bonu Ighinu ospiterà la presentazione dell’opera realizzata dal gruppo folk “Santu Giuanne Battista”

Sabato 19 maggio “Istòria, ammentos e bestimentas de Mara”

Di:
Antonio Caria

“Istòria, ammentos e bestimentas de Mara” è il titolo dell’opera realizzata dall’attivismo gruppo folk “Santu Giuanne Battista” di Mara che sarà presentata sabato 19 maggio alle 16.30 presso l’ex colonia di Bonu Ighinu, vicino all’omonimo santuario.

Il libro, in italiano e in sardo, raccoglie un anno di intense ricerche portate avanti dal gruppo presieduto da Alessandro Salaris. Nello specifico, si sono voluti recuperare i pezzi originali del costume tradizionale maschili e femminili della quotidianità e dei giorni della festa a cavallo tra gli inizi dell’ottocento e i primi del novecento.

Un lavoro di ricerca reso possibile anche grazie alla preziosa collaborazione dello sportello linguistico gestito dall’Istituto di Studi e Ricerche “Camillo Bellieni” di Sassari  e della sua operatrice Lucia Sechi, oltre che dell’Amministrazione comunale.

Alla presentazione prenderanno parte il Sindaco di Mara Salvatore Ligios, il Presidente del gruppo Alessandro Salaris, il direttore scientifico del Bellieni Michele Pinna, l’operatrice linguistica Lucia Sechi, l’archeologo Mauro Mariani e l’archivista e collaboratore Is. Be. Stefano Alberto Tedde.

Alle 19.00, nell’antico Santuario di Nostra Signora di Bonu Ighinu (Nostra Signora del buon vicinato), sarà celebrata la Santa Messa. Alle 20.00 si terrà la “Quarta Rassegna “Folkloristica” che vedrà la partecipazione dei gruppi di Mara e Sarule accompagnati dall’organetto di Peppino Bande. L’evento sarà presentato da Manuela Bande.

Nato come gruppo nel 2012, dal 2014 è registrata come Associazione Culturale ed è composta da un gruppo di giovani uniti per la passione per le tradizioni e i balli sardi del proprio paese. Una tradizione folkloristica che i ragazzi e le ragazze hanno ricevuto in eredità da Tiu Piu e Tiu Antoni Mereu, due grandi fisarmonicisti maresi. Il nome del gruppo, “Santu Giuanne Battista”, è un omaggio del gruppo al Santo Patrono del paese.


fonte: Sardegna Live