Nel quartiere sassarese l´acqua non è adatta al consumo umano diretto come bevanda e per la preparazione degli alimenti. Può essere utilizzata previa bollitura e per tutti gli usi igienici compresa l´igiene personale

SASSARI – A La Pedraia l’acqua non è adatta al consumo umano diretto come bevanda e per la preparazione degli alimenti. Può essere utilizzata previa bollitura e per tutti gli usi igienici compresa l’igiene personale.

Il sindaco di Sassari Nicola Sanna lo ha disposto con un’ordinanza a seguito dei controlli compiuti dal dipartimento di Prevenzione-Servizio Igiene degli alimenti e della nutrizione dell’Ats Sardegna. Dagli esami, è emerso che l’acqua non rispetta i valori microbiologici.

Il divieto si aggiunge agli altri previsti in precedenti ordinanze, che riguardano il Monte Rosello basso, nella zona delle vie Veronese, Pulli, Balaguer, Buonarotti, Tintoretto e Piazza Sacro Cuore, a Serra Secca, nelle vie Sieni, Vardabasso, Morandi, Siglienti, Ugo La Malfa, Melis, Demuro e Piazza Aldo Moro ed all’Argentiera.

Commenti

fonte: Sassari News