+ 25°C
logo ViviSassari

Primi segnali positivi dalla Fiera di Ozieri 2019

Home / Notizie

Primi segnali positivi dalla Fiera di Ozieri 2019

Date: Jun 25, 2019
Author: La Nuova Sardegna 23 Nessun commento

OZIERI. Riscontri positivi già dalla prima giornata di ieri per la Fiera di Ozieri, che si concluderà oggi, con stand aperti in orario continuato dalle 9 alle 19. Pur condizionata dalla pioggia per una buona metà dalla giornata, e pur essendo oggi il giorno clou, la manifestazione ha fatto registrare buoni numeri in fatto di presenze. La mattina l’apertura è stata affidata a un corso organizzato dal Dipartimento di Veterinaria dell’Università di Sassari sulla “Organizzazione sanitaria delle manifestazioni zootecniche”, tenuta da Franco Sgarangella, direttore del servizio Veterinario dell’Ats, al quale hanno preso parte una trentina di studenti anche stranieri. Una lezione frontale e poi un “vis à vis” con il bestiame esposto negli stalli, a cominciare dai bellissimi capi bovini delle razze Charolaise e Limousine, oltre cento, in lizza per la mostra regionale del bovino da carne che è il fulcro della fiera di Ozieri.

Tra stalli e ring non è passata inosservata la presenza dell’allevatrice Daria Inzaina, assessore regionale all’Agricoltura in pectore, che mentre l’azienda Pittorru della quale è titolare con il marito Mario faceva incetta dei premi assegnati già da ieri non ha voluto parlare di quello che potrebbe essere il suo futuro incarico nella giunta regionale, un po’ per dedicarsi a un impegno che la sua famiglia onora da anni con professionalità e un po’ anche per una giusta scaramanzia, dato che la sua nomina non è ancora ufficiale. Nel Padiglione Bianco, nel frattempo, dolci, vini, salumi, birre artigianali e tante altre eccellenze dell’agroalimentare locale riempivano gli occhi, ma anche le bocche e le sporte della spesa, dei visitatori, che non hanno perso occasione per assaggiare e fare acquisti. Tanti contatti, poi, nel padiglione dell’artigianato e negli stand dei macchinari agricoli, dove magari manca l’acquisto immediato ma si creano i rapporti con potenziali futuri clienti. Bene anche l’affluenza nel Padiglione Rosa che ospita la mostra dei formaggi Casu 2019, dove per la prima volta è presente uno stand istituzionale del consorzio del Pecorino Romano, che oggi proporrà una degustazione curata dallo chef Leonardo Marongiu, e dove l’hanno fatta da padroni varie eccellenza da tutta l’isola. Buona la prima, quindi, in attesa della giornata di

oggi che, tra le altre cose, vedrà anche la presenza, per la prima volta dopo trentacinque anni, di capi suini. Ciò grazie al via libera dato dal servizio veterinario dell’Ats e grazie alla sinergia tra l’azienda espositrice, la Ninniri di Putifigari, e il team organizzativo della fiera.


fonte: https://www.lanuovasardegna.it/sassari/cronaca/2019/04/14/news/primi-segnali-positivi-dalla-fiera-di-ozieri-2019-1.17801129

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *