leggi anche:

SASSARI.

Policlinico sassarese, i sindacati e la proprietà  cominciano a costruire i paracadute per i lavoratori durante il passaggio di consegne ai Rusconi di Habilita.

L’accreditamento parziale concesso dalla Regione che andrà a coprire sì e no il 10 per cento delle intere attività sanitarie della casa di cura, spalanca un salto nel vuoto per 150 lavoratori su 200

I sindacati vogliono subito mettere in campo degli ammortizzatori sociali che rendano meno traumatica questa delicata fase di salvataggio del Policlinico.

Di questo si è discusso all’incontro cui hanno partecipato Paolo Dettori e Massimiliano Muretti della Cgil, assieme a Armando Ruzzetto e Antonio Monni della Cisl e Augusto Ogana della Uil hanno incontrato Piero Bua e lo staff amministrativo della casa di cura. In questi giorni si lavorerà per sostenere l’ipotesi degli assegni di solidarietà.

Il servizio completo sul giornale in edicola e
nella versione digitale

fonte: La Nuova Sardegna