Una cerimonia del Panathlon Club Ozieri

Incoraggiare i giovani alla pratica sportiva e ai valori dello sport. Si disputerà questo sabato, nella palestra della Scuola Media “Grazia Deledda” e nei campetti polivalenti di San Gavino, la prima edizione dei Panathlon Friendly Games, iniziativa proposta dal sodalizio ozierese, con la partecipazione di alcune società sportive locali, che vedrà protagonisti gli studenti dell’Istituto Comprensivo n°1 di Ozieri.

Durante la giornata, coordinata dai professori Matteo Solinas e Luciano Todesco e dagli istruttori Sara Me (ASD Atletica Ozieri), Stefania Campesi (Canottieri Tula), Antonio Marras (Tennis Club Ozieri), Antonello Vacca (Onda Blu Hapkido), Pier Mario Tedde e Luca Chighine (Società Ciclistica Ozierese), gli studenti si cimenteranno in attività sportive, giochi di movimento sulle attività condizionali di base e prenderanno parte ad un questionario sui valori dello sport fornito dal Panathlon International.

Durante la giornata, avverrà la consegna delle Targhe Etiche, riconoscimento rivolto a istituzioni e società sportive meritevoli e sostenitrici dei principi e valori del Panathlon International.

“Le targhe – spiega il presidente del Panathlon Club Ozieri Raimondo Meledina – oltre ad avere un certo valore intrinseco, saranno anche un riconoscimento universale per aver creduto e agito nei principi sportivi di lealtà e onestà nella competizione, di integrazione sociale, di promozione del fair play e di rifiuto della violenza, che, soli, possono far crescere i giovani nella maniera più adeguata. Devo rimarcare inoltre come l’Istituto Comprensivo n°1 si sia ancora una volta dimostrato sensibile alle specifiche istanze, diventando, dopo esserlo già stato per la sottoscrizione delle Carte Panathletiche, anche la prima Istituzione scolastica in Sardegna ad aderire alla manifestazione, e ringraziare per la determinante collaborazione le Associazioni sportive aderenti, con le quali è nostra intenzione continuare ad interagire”.

fonte: L’Unione Sarda