+ 16°C
logo ViviSassari

Metropolitana di Sassari, un progetto per risparmiare 15 milioni

Home / Notizie

Metropolitana di Sassari, un progetto per risparmiare 15 milioni

Date: May 20, 2019
Author: La Nuova Sardegna 28 Nessun commento

SASSARI. Una variante al tracciato del secondo lotto della metropolitana di superficie per far risparmiare 15 milioni di euro di denari pubblici, l’elettrificazione della rete ferroviaria Sassari-Sorso in modo da far arrivare la tranvia in Romangia, e, dulcis in fundo, la realizzazione del centro intermodale non più nell’area di via 25 Aprile, ma direttamente alla stazione ferroviaria. Sono le proposte che il “Comitato Metrotranvia Sassari” e i Comitati di quartiere rivolgono al Consiglio comunale per creare un sistema di trasporti pubblico efficiente al servizio dell’area metropolitana del nord ovest Sardegna. Il comitato ha illustrato ieri nella Sala Sciuti del Palazzo della Provincia la sua proposta: delusi dal sindaco e dalla giunta comunale che l’estate scorsa avevano preso l’impegno di aprire un’istruttoria pubblica sul tracciato della metropolitana di superficie, i componenti hanno deciso di bussare al Consiglio comunale.

«Il nostro comitato è nato il 18 luglio del 2018, e da subito ha raccolto l’attenzione del sindaco e della giunta, che si era anche impegnata con una delibera ad hoc ad avviare un’istruttoria pubblica per analizzare e condividere il progetto di modifica del tracciato della metropolitana, ha spiegato Rosario Musmeci, affiancato, fra gli altri, dall’ex deputato Giovanni Meloni. «Sono passati parecchi mesi, ma nulla si è mosso. L’istruttoria pubblica promessa non è mai stata avviata e delle modifiche al tracciato non si sa nulla».

Quindi il Comitato è entrato nel cuore della proposta, partendo dalle risorse economiche disponibile per migliorare il sistema dei trasporti: «Al momento, per il trasporto pubblico risultano disponibili a favore dell’Area vasta di Sassari stanziamenti non irrilevanti, per un totale è di 118,7 milioni». Quindi, progetti alla mano ecco le soluzioni suggerite, partendo dall’elettrificazione della linea Sassari-Sorso, trasformata così in una metrotranvia: «Ciò farebbe del conglomerato urbano Sorso-Sennori un Centro di Interscambio Modale, consentendo a una utenza potenziale di circa 35.000 cittadini di raggiungere, con un solo mezzo moderno ed economico, il centro di Sassari in un tempo di poco superiore ai 10 minuti».

E poi il nuovo tracciato della metropolitana: «Può essere utilmente modificato, per raggiungere il punto prossimo all’incontro con la ex 131 dopo appena 650 metri di nuova linea, con un risparmio di 1.436 metri e di 15 milioni di euro». E infine il centro intermodale: «L’ubicazione ideale sarebbe proprio la stazione, luogo in cui massima sarebbe la sua efficienza, perché vi convergono tutte le linee ferroviarie che

attraversano la città e già vi transita la metropolitana di superficie. Inoltre esistono gli spazi per gli autobus, compresi collaudati varchi di accesso e un pregevole edificio ottocentesco, che offrirebbe quanto occorre per una eccellente sistemazione per chi deve servirsene o lavorarvi».


fonte: https://www.lanuovasardegna.it/sassari/cronaca/2019/03/08/news/metropolitana-progetto-per-risparmiare-15-milioni-1.17782230

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X