+ 22°C
logo ViviSassari

Legno e faretti per la nuova Rotonda

Home / Notizie

Legno e faretti per la nuova Rotonda

Date: Apr 21, 2019
Author: La Nuova Sardegna 10 Nessun commento

SASSARI. Sedute in legno e reti da pesca, faretti incassati e nuovo manto, vasche lavapiedi e scale ampie e sfasate, per essere accessibili a tutti. E ancora impianto idrico per eventuali aiuole, e sistema di smaltimento delle acque, riqualificazione della pavimentazione dell’attuale rampa per disabili sul lato Ovest, con migliore distribuzione dei parcheggi a loro assegnati. E per il resto chiusura, totale e questa volta reale, ad auto e moto, con l’accesso per i mezzi di soccorso garantito da dissuasori mobili e retrattili mediante programmatori elettronici.

Si rifà il look la Rotonda di Platamona. Con il progetto esecutivo da 200mila euro pronto a giorni, per la seconda tranche di riqualificazione dopo drammatico crollo dei muri di contenimento del luglio 2015, che travolse due ragazzi minorenni che rimasero gravemente feriti. «Dopo – sottolinea l’assessore comunale ai Lavori Pubblici Ottavio Sanna – andremo avanti con la procedura negoziata, che permetterà una veloce assegnazione dei lavori. Per l’estate contiamo di chiudere tutti gli interventi, e consegnare a Sassaresi e turisti un altro pezzo della nuova Rotonda. Per la quale sono in fase di reperimento ulteriori fondi, per completare l’importante e complessivo progetto di riqualificazione».

Progetto concordato con il Comune di Sorso, che è proprietario della parte a Est della Rotonda (oltre che di una piccolissima parte dello spiazzo), dove ha già provveduto a realizzare un marciapiedi con cemento architettonico e lastre in marmo di Orosei e diverse sedute cubiformi, che faranno da modello anche per il progetto sassarese.

La proposta riguarda un intervento generale e completo che vede la possibilità di utilizzare la Rotonda come un elemento di collegamento e compenetrazione tra spiaggia e abitato. L’idea è di utilizzare pavimentazione in legno per la parte immediatamente vicina alla spiaggia, accompagnato da un articolato sistema di sedute, sempre in legno, che fungano da solarium durante il giorno e da anfiteatro che guarda il mare durante la sera, circondato dalla vita notturna dei locali attigui.

Nel sistema di sedute son inoltre inserite delle vasche lava piedi con griglie in legno, secondo i più attuali sistemi di tutela dell’arenile.

Le sedute inoltre vanno a inglobare l’attuale “gabbionata” tirata su per consolidare il muraglione della Rotonda dopo il crollo del 2015, a cui saranno affiancate altre due file per creare il supporto all’anfiteatro in legno. Le scalinate esistenti verranno ampliate aumentando la larghezza delle pedate, così da renderle meno ripide e poter inserire all’interno delle stesse rampe per utenti con ridotte capacità motorie. E lungo la circonferenza esterna della rotonda è stata concepita una sorta di piattaforma inclinata sempre in listoni di legno con inserti di reti dove potersi sdraiare, che richiamano quelle delle prue dei catamarani.

La pavimentazione, che doveva essere in materiale lapideo in linea con l’intervento del Comune di Sorso, vista la carenza di fondi sarà sostituita con un conglomerato bituminoso (un tappeto) posato sulla superficie esistente precedentemente

sottoposta a fresatura per uniformare i piani.

Il sistema di illuminazione sarà composto da quaranta faretti “incassati” sulla piazza e una minima parte sulle gradinate, lasciando la predisposizione per il futuro impianto.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


fonte: https://www.lanuovasardegna.it/sassari/cronaca/2019/04/12/news/legno-e-faretti-per-la-nuova-rotonda-1.17800087

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X