+ 28°C
logo ViviSassari

In migliaia invadono Uri per onorare il re carciofo

Home / Notizie

In migliaia invadono Uri per onorare il re carciofo

Date: Jul 16, 2019
Author: La Nuova Sardegna 33 Nessun commento

URI. La risposta alla “Sagra del carciofo di Uri”, come succede già da ventinove anni, ancora una volta l’ha data il grande pubblico. Tra sabato e ieri il piccolo paese del Sassarese si è vestito a festa con al centro dell’attenzione il carciofo spinoso Doc.

Accanto al prelibato ortaggio ruotano diverse iniziative che elevano così la prestigiosa Sagra in modo tangibile, ad una attrattiva di carattere culturale e turistica. Le lunghe file nelle tante mostre organizzate appositamente per l’occasione e nei siti culturali, evidenziano che la gita fuori porta per molti non si limita soltanto all’aspetto culinario ma va ben oltre. La formula è quella giusta, è vincente. Non a caso la Sagra del carciofo di Uri è tra le prime iniziative in campo regionale per l’interesse che continua a suscitare, richiamando visitatori, buon gustai e amanti delle tradizioni da ogni angolo dell’Isola e non solo.

I numeri di quest’anno toccano la soglia dei record, la più alta di tutti i tempi, con presenze alte anche nella serata di sabato, tanto da fa superare, nella due giorni, le quindicimila presenze con un’ottima ricaduta in tutti gli stand e oltretutto redditizia per tutto il paese.

«Anche quest’anno le persone fedeli alla nostra Sagra da tanti anni, sono ritornate in massa questo ci dà soddisfazione – ha detto il presidente della Pro Loco Angelo Garroni –, chi si è affezionato non vuole mancare. Siamo contenti dei risultati ottenuti anche in questa edizione, sostenuti dalla bellissima giornata di sole, che ripagano tutti gli sforzi profusi per mettere in piedi una così grande iniziativa grazie anche alla collaborazione delle istituzioni il comune in primis. Chiusa questa edizione da domani inizieremo a pensare alla prossima, nel 2020 celebreremo il trentennale».

Il viavai continuo, la fiumana di persone all’interno della centralissima via Sassari si trasforma in un tappetto colorato che si agita lentamente. «Questa è una sagra capace di attirare tanta gente, siamo contenti di tutto questo è bellissimo vedere molte persone – ha detto Marco Piredda di Alghero – ma altrettanto bello vedere gente che può lavorare di questo siamo felici. Queste iniziative vanno fatte più spesso».

C’è chi ha fatto chilometri mettendosi in viaggio dalle prime luci del mattino come il signor Giuseppe Poddighe che arriva da Porto San Paolo: «Qui è tutto perfetto. Lo abbiamo notato già dallo scorso anno, per questo siamo ritornati. Queste iniziative vi avvolgono di interesse e fa piacere vedere valorizzato un territorio, abbiamo bisogno di queste iniziative». Tutti condividono la bellezza

della Sagra così come la signora Maria Antonietta Daga di Sassari: «Sagra molto interessante con una bella organizzazione che presenta in maniera appropriata i prodotti del territorio, fa conoscere usi e costumi di cose che si ripetono nel tempo comunque veramente piacevole parteciparvi».


fonte: https://www.lanuovasardegna.it/sassari/cronaca/2019/03/11/news/in-migliaia-invadono-uri-per-onorare-il-re-carciofo-1.17783783

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *