+ 12°C
logo ViviSassari

Il sì alla lottizzazione arriva dopo 41 anni

Home / Notizie

Il sì alla lottizzazione arriva dopo 41 anni

Date: May 20, 2019
Author: La Nuova Sardegna 28 Nessun commento

SILIGO. Ci sono voluti “appena” 41 anni, ma alla fine, il piano di lottizzazione della zona “Muschiu” è arrivato al traguardo dell’approvazione definitiva da parte del consiglio comunale. Un approdo che mette la parola fine ad una vicenda trascinatasi fra alterne traversie nel corso degli anni, e che consente ai proprietari delle case di dormire sonni più tranquilli, e all’amministrazione comunale di avere la piena disponibilità di un’area che potrà essere valorizzata e resa fruibile per l’intera comunità.

Il piano di lottizzazione di “Muschiu”, allora presentato da sette componenti la famiglia Virdis, venne approvato dal consiglio comunale nel lontano 1978. Il programma prevedeva 15 lotti edificabili, con una superficie media di 400 metri quadri – qualcuno 600 – ed una superficie complessiva di 6.506 metri quadrati di cui 2.602 copribili per 16.265 metri cubi. Il numero complessivo degli alloggi previsti variava da 32 a 35. Gli spazi pubblici prevedevano 961 metri quadri per l’istruzione, 570 per servizi generali, 5.693 per verde, 353 per parcheggi e 3.896 mq per viabilità e piazza.

Dopo il primo iter di verifiche e approvazioni, nel 1982 – e poi con un a variante nel 1988 – l’allora sindaco di Siligo aveva rilasciato il provvedimento che autorizzava la realizzazione delle opere di urbanizzazione. Nel corso degli anni ’90 venivano costruiti ed abitati gli alloggi previsti, e nel 1992, il consiglio comunale affidava l’incarico per la redazione del collaudo delle opere di urbanizzazione. Nel 2005 lo stesso organo consiliare aveva preso atto dei documenti di collaudo redatti dal professionista incaricato e aveva approvato alcune varianti al piano.

Nel 2012 vennero svolti lavori di adeguamento dell’impianto di illuminazione pubblica, e nel 2016 i proprietari dei lotti presentarono un progetto di variante con la richiesta di approvazione della risoluzione incongruenze catastali, al fine di arrivare al collaudo completo dal punto di vista urbanistico. Nel luglio dello stesso 2016, il consiglio comunale aveva adottato la variante richiesta, ed ora, con una deliberazione del 26 febbraio, lo stesso consiglio ha approvato la variante definitiva al piano di lottizzazione di “Muschiu” (ora via Eleonora D’Arborea).

Nella sostanza, l’ultima variante conferma le modifiche già approvate nel 2005, che prevedeva la rinuncia alle aree per l’istruzione e per i servizi comuni, per un totale di circa 1.500 mq, «in considerazione – recita la deliberazione del consiglio comunale – del calo demografico attualmente in corso e della disponibilità dell’istituto scolastico attualmente sotto utilizzato». La diminuzione della superficie per l’istruzione e i servizi viene compensata dall’incremento delle aree verdi, che passano da 5.693 a 8.472 metri quadri.

«Con l’atto adottato dal consiglio – dice il sindaco Mario Sassu – si porta a compimento, dopo 40 anni, un piano che nacque nel 1978 con l’intento (riuscito), di modernizzare la struttura urbanistica di Siligo. Abbiamo collocato – continua il sindaco – dopo le lunghe e varie vicissitudini che hanno determinato questo ritardo storico, un altro tassello all’assetto urbanistico del paese, che segue a ruota la recente approvazione del nuovo piano particolareggiato del centro matrice approvato dalla nostra amministrazione comunale».

Un

importante traguardo raggiunto, conclude Mario Sassu, «per i proprietari ma anche per il paese intero perché tutta l’area, collocata in un bellissimo contesto naturalistico nel diventare pubblica, possa essere maggiormente valorizzata e resa quindi più fruibile per i silighesi».


fonte: https://www.lanuovasardegna.it/sassari/cronaca/2019/03/10/news/il-si-alla-lottizzazione-arriva-dopo-41-anni-1.17783334

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X