+ 13°C
logo ViviSassari

Il Policlinico sassarese non si arrende: ricorso contro il fallimento

Home / Notizie

Il Policlinico sassarese non si arrende: ricorso contro il fallimento

Date: Mar 25, 2019
Author: La Nuova Sardegna 12 Nessun commento

SASSARI. Il Policlinico Sassarese non si arrende alla dichiarazione di fallimento e il 12 aprile prossimo gli amministratori si presenteranno davanti alla cortte d’appello per motivarne le ragioni. È stata infatti già fissata la prima udienza per l’esame del ricorso-reclamo che la società ha presentato lo scorso mese, assistita dallo studio legale Serra. «Il consiglio d’amministrazione e il collegio sindacale hanno deciso all’unanimità di avviare l’azione per tutelare la società, i creditori e i dipendenti – afferma Piero Bua –. Un passo che comunque non interferisce con la procedura fallimentare che prosegue con tutti i suoi effetti. Non causa, insomma, alcuna interruzione, e vogliamo sottolinearlo. Ma era doveroso da parte nostra compiere questo atto, perché il fallimento dichiarato depaupera il valore del Policlinico, mentre il concordato preventivo al quale non siamo stati ammessi avrebbe assicurato maggiori garanzie anche per i dipendenti che avrebbero potuto continuare il servizio in regime di continuità». Dipendenti in attesa dell’ok finale dell’Inps per l’erogazione degli assegni di solidarietà. Intanto l’attività della casa di cura va avanti provvisoriamente sotto il regime del curatore fallimentare, al quale il tribunale ha assegnato l’incarico per sei mesi. Sono sempre aperti, con convenzione regionale, gli ambulatori di diverse specialità.

Da parte loro i sindacati continuano il pressing affinché il Policlinico possa tornare alla piena operatività «restituendo alla città un’assistenza ospedaliera privata di eccellenza e con essa una significativa platea di professionalità che negli anni hanno saputo rispondere ai bisogni dei cittadini». L’appello arriva da Antonio Monni, segretario territoriale della Cisl Fp che si rivolge ai nuovi inquilini della Regione ricordando come il Policlinico rappresenti una di quelle vertenze territoriali nell’ambito della sanità che la nuova giunta di centrodestra dovrà affrontare. Per la Cisl Fp «ogni riforma nel suo complesso deve trovare come punto di partenza il territorio, altrimenti si continuerà a macinare sprechi che inevitabilmente andranno a penalizzare quelle voci di bilancio che nei fatti hanno impegnato i sindacati in numerose vertenze occupazionali e salariali. Analogamente anche i cittadini e i loro organismi di rappresentanza, sopratutto nei piccoli centri, in più occasioni hanno manifestato e protestato contro la chiusura indiscriminata dei presidi e ambulatori sanitari. Il nostro appello pertanto è rivolto al presidente e ai componenti della futura giunta regionale, ma sopratutto ai consiglieri regionali neo eletti del Sassarese, ai quali chiediamo fin

da ora di adoperarsi affinché si creino condizioni ed opportunità finalizzate a superare l’ormai diffusa precarizzazione contrattuale e orientare l’azione politica verso un modello ospedaliero senza barelle nelle corsie e senza le lunghe file nei pronto soccorso». (p.f.)


fonte: https://www.lanuovasardegna.it/sassari/cronaca/2019/03/07/news/il-policlinico-non-s-arrende-ricorso-contro-il-fallimento-1.17781637

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X