+ 28°C
logo ViviSassari

Il ministro dell’Ambiente in Sardegna: «Bonifiche in tempi rapidi se tagliamo la burocrazia»

Home / Notizie

Il ministro dell’Ambiente in Sardegna: «Bonifiche in tempi rapidi se tagliamo la burocrazia»

Date: Jul 16, 2019
Author: La Nuova Sardegna 29 Nessun commento

SASSARI. Il ministro alla Tutela dell’ambiente Sergio Costa intende “tagliare” i tempi e la burocrazia relativi alle bonifiche industriali e nominare quanto più rapidamente possibile il nuovo presidente del Parco nazionale dell’Asinara, incarico vacante da tre anni. Lo ha annunciato lo stesso ministro al termine della giornata in Sardegna che lo ha portato a un incontro istituzionale con il sindaco di Porto Torres Sean Wheeler che ha consegnato al titolare del dicastero dell’Ambiente una serie di richieste da parte dei pescatori ed evidenziato il problema della scarsa ricettività all’Asinara, a una visita al Sito di interesse nazionale (Sin, ex petrolchimico) e alla riunione del Consiglio direttivo del’Ente Parco nazionale dell’Asinara. Bonifiche. Il ministro Costa vuol fare in fretta ed essere operativo in tempi “cristiani”. «Per questa ragione all’inizio di questa settimana abbiamo depositato in Parlamento un disegno di legge sulle bonifiche che, in pratica, riduce del 70 per cento i tempi e la burocrazia». Per il ministro Costa (generale dei carabinieri in congedo, a capo dell’inchiesta sulla Terra dei Fuochi), sulla tutela dell’ambiente i cittadini meritano riposte rapide ed efficaci. «Per questa ragione sono venuto in Sardegna, perché le cose sono diverse se si osservano seduti a una scrivania, a Roma. Qui invece ho potuto constatare di persona quale è la situazione – aggiunge –. Ho parlato con il sindaco e con i vertici di Syndial che ci hanno illustrato il cronoprogramma di interventi di bonifica. E se saranno rispettati i tempi previsti, entro il 2024 verrà conclusa la prima parte dei lavori». «Oggi, la Syndial ha confermato gli impegni per l’area oggetto del progetto di risanamento– ha aggiunto l’assessore regionale all’Ambiente Gianni Lampis –. C’è una nuova consapevolezza che ci rassicura. Non è più pensabile che, dopo quello che è successo in Sardegna nei decenni scorsi, qualsiasi investimento e qualsiasi presenza industriale possa avvenire in dispregio della tutela dell’ambiente».Parco dell’Asinara. «Stiamo applicando in tutta Italia lo stesso metodo di lavoro – spiega il ministro–. Alle Regioni chiediamo che ci venga fatto il nome del presidente e, se non si tratta di un vecchio politico riciclato ed è un nome “di spessore”, non ci saranno problemi. Stiamo procedendo in questo modo per una decina di parchi, decidiamo con le Regioni ed entro due settimane al massimo, questi Parchi avranno il loro presidente. Ci siamo già sentiti con il presidente Solinas e l’assessore Lampis è d’accordo: entro un paio di giorni la Regione proporrà il nome del candidato alla presidenza dell’Ente Parco dell’Asinara e a quel punto, entro una decina di giorni (i tempi necessari per l’iter burocratico) procederemo alla nomina del nuovo presidente del Parco».

Tags
ministro costa

ambiente

asinara

bonifiche

13 luglio 2019

link:https://www.lanuovasardegna.it/sassari/cronaca/2019/07/13/news/bonifiche-in-tempi-rapidi-se-tagliamo-la-burocrazia-1.17851642