+ 14°C
logo ViviSassari

Il Consorzio: «Gli atti sono regolari»

Home / Notizie

Il Consorzio: «Gli atti sono regolari»

Date: Apr 19, 2019
Author: La Nuova Sardegna 17 Nessun commento

SASSARI. Un parere legale, a seconda di chi lo legge, può assumere significati diversi. Il pronunciamento dell’Avvocatura dello Stato, ad esempio, dai vertici del Consorzio Industriale di Sassari è stato preso piuttosto bene. Della serie: «Tutto è cominciato dai rilievi mossi da uno dei nostri azionisti, il commissario straordinario Guido Sechi – spiega il presidente Pasquale Taula – in una lettera aveva evidenziato 6 criticità. Poi si sono ridotte a 3, quando della questione se n’è occupato il gruppo di lavoro individuato ad hoc dalla Regione. Infine si sono ancora dimezzate a 1,5 quando la questione è passata al vaglio dell’Avvocatura dello Stato. Passo dopo passo stiamo aveno ragione. Ora siamo convinti che non appena arriverà il parere dell’Anac, l’unico ente che la legge Severino individua per dirimere questa fattispecie di contenzioso, che è stato richiesto da noi nel novembre del 2018, le presunte irregolarità imputate al Consorzio saranno zero. Perché tutte le nostre iniziative sono state all’insegna della legittimità».

Uno dei passaggi sui quali si sono concentrati gli avvocati dello Stato, è la inconferibilità e incompatibilità di un membro del cda del Consorzio, Claudio Pecorari, che sedeva contemporaneamente nella poltrona del Consiglio e occupava anche quella di presidente dell’Asa (società che svolgeva i servizi ambientali per lo stesso Cipss). I legali hanno sottolineato l’irregolarità del doppio incarico, ma hanno precisato che gli atti da lui firmati risultano comunque legittimi. Naturalmente a patto che non ledano gli interessi di una terza persona, che ne chieda l’annullamento. «C’è una sola delibera firmata da Pecorari che potrebbe danneggiare una persona – spiega Taula – ed è quella del licenziamento dell’ex direttore Pulina. Peccato però che il suo voto, in quella circostanza, non fosse determinante all’approvazione. Erano 3 sì contro 1, e anche senza la mano alzata di Pecorari la delibera sarebbe comunque passata». In ogni modo, ribadisce il presidente Taula, tutti gli atti sottoscritti in quattro anni da Pecorari sono stati riapprovati due mesi fa a maggioranza, con tutti i componenti del cda. «Noi pensiamo che il ruolo di Pecorari sia di per sé legittimo, così come gli atti da lui firmati – prosegue Taula – e ne siamo convinti perché l’Anac si è pronunciato su casistiche analoghe che hanno riguardato altri consorzi industriali della Sardegna, ad esempio nel 2016 su Oristano. E non ha rilevato alcuna inconferibilità per i doppi incarichi. Tuttavia, per scrupolo, la recente riapprovazione mette al riparo le delibere dal rischio di azzeramento».

Resta la questione della nomina di Salvatore Demontis a nuovo direttore del Consorzio, in sostituzione di Pulina. L’Avvocatura dello Stato ha riconosciuto la legittimità della selezione interna al posto del concorso pubblico, ma ha bacchettato il Consorzio sul tipo di contratto a tempo indeterminato. «Le figure dirigenziali – dicono i legali dello Stato, devono essere assunte a termine». Su questo punto i vertici del Consorzio non sono d’accordo: «Per noi vige il contratto di lavoro Ficei, ovvero quello dei dirigenti dei consorzi e degli enti di sviluppo industriale – dice Salvatore Demontis – e il contratto nazionale stabilisce che i direttori vengano assunti a tempo indeterminato. Lo stesso, d’altronde, è avvenuto per il mio predecessore Pulina, che non mi risulta avesse un contratto a termine».

Il Consorzio dunque non ha alcuna intenzione di correggere le criticità evidenziate dall’Avvocatura

dello Stato: «Se l’Anac ci dirà che la posizione di Pecorari è incompatibile, allora chiederemo le sue dimissioni. Ma deve essere l’Anac a pronunciarsi. Fino a quel momento proseguiremo la nostra attività, che da quando è cambiata la dirigenza sta conseguendo ottimi risultati».


fonte: https://www.lanuovasardegna.it/sassari/cronaca/2019/04/12/news/il-consorzio-gli-atti-sono-regolari-1.17800089

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X