+ 16°C
logo ViviSassari

Donna morta, vertici Ats nei guai

Home / Notizie

Donna morta, vertici Ats nei guai

Date: May 27, 2019
Author: La Nuova Sardegna 35 Nessun commento

SASSARI. I vertici dell’Ats Sardegna, l’Azienda per la Tutela della Salute, sono stati chiamati dalla Procura della Repubblica di Sassari a rispondere della morte di Leonarda Livesu, la sarta di Villanova Monteleone di 93 anni, morta una settimana fa nel reparto di Medicina dell’ospedale civile di Alghero, tre giorni dopo la caduta da una barella.Il sostituto procuratore Paolo Piras, titolare dell’inchiesta, ha iscritto a sorpresa nel registro degli indagati il direttore generale dell’Ats, Fulvio Moirano, il direttore sanitario, Francesco Enrichens, il direttore di presidio, Antonio Cossu, e il direttore di area, Andrea Marras. Nel fascicolo aperto dalla Procura sassarese con l’ipotesi di omicidio colposo, non compaiono invece i nomi dei medici e degli infermieri del reparto che si presero cura della anziana sarta arrivata in ospedale la sera del 5 maggio scorso. La magistratura vuole dunque accertare di chi siano le responsabilità del decesso, ma per farlo non si rivolge all’apparato medico-sanitario, ma a quello dirigenziale. A chi – probabilmente – avrebbe dovuto garantire qualche posto letto in più per i pazienti. La comunicazione dell’iscrizione nel registro degli indagati è stata comunicata agli interessati dai carabinieri del Nas che hanno effettuato i primi accertamenti insieme ai militari della stazione di Alghero. Stamattina il sostituto procuratore Paolo Piras affiderà l’incarico al medico legale per eseguire l’autopsia nell’istituto di patologia forense dell’università di Sassari. Gli indagati, difesi dagli avvocati Franco Luigi, Gabriele e Luigi Satta, insieme ad Antonella Cuccureddu e Luca Accardo, hanno già nominato come perito della difesa che prenderà parte all’esame autoptico il medico legale Salvatore Lorenzoni. I giorni scorsi, su disposizione della magistratura, i carabinieri avevano acquisito le cartelle cliniche e messo sotto sequestro la barella dalla quale era caduta Leonarda Livesu. La donna aveva riportato un profondo trauma cranico e la frattura del femore. Per far luce sulle cause del decesso proprio la Direzione dell’Ats Sardegna i giorni scorsi ha disposto un’indagine interna, mentre il presidente del Consiglio regionale, Michele Pais, e l’assessore regionale alla Sanità, Mario Nieddu hanno annunciato un sopralluogo tra i reparti dell’ospedale di Alghero. Leonarda Livesu era arrivata in ospedale con qualche problema respiratorio e cardiaco. In attesa degli accertamenti era stata adagiata su una barella e poi nel corridoio del reparto di Medicina. Poche ore dopo i parenti avevano appreso telefonicamente che la donna era caduta dalla barella e aveva battuto la testa. Dopo tre giorni il decesso.

link: https://www.lanuovasardegna.it/sassari/cronaca/2019/05/16/news/donna-morta-vertici-ats-nei-guai-1.17818179