+ 13°C
logo ViviSassari

Diga foranea, predisposti i primi interventi dei sub

Home / Notizie

Diga foranea, predisposti i primi interventi dei sub

Date: Mar 25, 2019
Author: La Nuova Sardegna 10 Nessun commento

PORTO TORRES. Dagli ultimi sopralluoghi effettuati nei giorni scorsi è stato confermato che il crollo di un cassone della parete della diga foranea si è verificato nello stesso punto dove, circa quindici anni fa, aveva urtato un traghetto della compagnia Grandi navi veloci. Allora però lo scalo turritano non rientrava nella giurisdizione dell’Autorità di sistema portuale, e per questo motivo la dirigenza dell’Authority ha richiesto alla Capitaneria di porto tutta la documentazione relativa a quell’incidente e agli interventi realizzati per il ripristino del cassone. A cedere è stato un blocco di cemento lungo circa 22 metri, largo 13 e alto circa 18 metri dal fondo del mare. A causare lo squarcio sono state le violente mareggiate che hanno interessato il golfo dell’Asinara nelle scorse settimane, con il moto ondoso, spinto dai venti dei quadranti occidentali, che si infrangeva continuamente su muraglione lungo 3950 metri. Nella banchina che si appoggia alla diga foranea c’è tra l’altro il terminal, circa 500 metri, per le navi che trasportano il carbone destinato alla termocentrale elettrica di Fiume Santo. Una infrastruttura importante per cui l’Autorità portuale ha deciso di fare un sopralluogo e procederà con una ricognizione subacquea per verificare lo stato e la stabilità dei cassoni che compongono la diga. Ancora prima di procedere con qualsiasi intervento infrastrutturale sull’opera, infatti, è fondamentale conoscere il tipo di lavori effettuati quindici anni fa e, eventualmente, verificare eventuali difetti che abbiano generato la ripetizione del danno. «La struttura tecnica dell’Adsp ha già attivato tutte le procedure per la verifica del danno – dice il presidente Massimo Deiana –, però dobbiamo attendere il miglioramento delle condizioni meteo per poter effettuare le ispezioni subacquee che ci consentiranno di valutare con precisione lo stato di fatto dell’opera: contestualmente, abbiamo inoltrato alla Capitaneria di porto la richiesta per la consegna del carteggio relativo all’incidente e a quelli che sono stati gli interventi di ripristino del danno».

Si tratta di un passo necessario, spiega Deiana, per poter valutare il tipo di lavori da effettuare e sgomberare così il campo da difetti strutturali riconducibili a manutenzioni

precedenti all’ingresso del Comune di Porto Torres nella giurisdizione della Port Authority. L’auspicio, comunque, resta quello di poter restituire quanto prima alla portualità turritana una struttura completamente efficiente per proteggere l’ingresso delle navi nello scalo industriale.


fonte: https://www.lanuovasardegna.it/sassari/cronaca/2019/03/12/news/diga-foranea-predisposti-i-primi-interventi-dei-sub-1.17784166

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X