Sono oltre 1100 tra caditoie e tombini, quelle ispezionate e già ripulite ad Alghero. Dal centro storico alla Pivarada e La Pietraia, gli operai dell´ufficio Ecologia del Comune hanno passato al setaccio tutti i quartieri, il lungomare ed i bastioni, dando priorità d´intervento alle zone più critiche

ALGHERO – Sono oltre 1100 tra caditoie e tombini, quelle ispezionate e già ripulite ad Alghero. Dal centro storico alla Pivarada e La Pietraia, gli operai dell’ufficio Ecologia del Comune hanno passato al setaccio tutti i quartieri della città, il lungomare ed i bastioni, dando priorità d’intervento alle zone più critiche.

Accumuli di terra, cicche di sigaretta e piccoli rifiuti plastici, oltre alle erbacce infestanti ed agli apparati radicali, in molti casi creavano impedimento fisico al regolare deflusso delle acque piovane. I lavori di pulizia e messa in sicurezza delle caditoie stradali hanno preso avvio nelle scorse settimane e termineranno nei prossimi giorni, fino al completamento dell’intervento su tutti gli scoli.

Oltre agli operai attrezzati, è stato utilizzato un apposito auto-spurgo munito di specifiche sonde per permettere la disostruzione nei casi più difficoltosi. Si tratta di un progetto concordato tra i Settori Manutenzione ed ambiente, inserito nella programmazione ordinaria degli interventiper la prevenzione degli allagamenti e la pulizia urbana più in generale.

Commenti

fonte: Sassari News