+ 16°C
logo ViviSassari

Bonnanaro, il maltempo si abbatte su vigne e ciliegi

Home / Notizie

Bonnanaro, il maltempo si abbatte su vigne e ciliegi

Date: May 27, 2019
Author: La Nuova Sardegna 48 Nessun commento

BONNANARO. Viticoltura al collasso a Bonnanaro. Il vento freddo unito al vento salato, abbattutisi senza tregua nei giorni scorsi, hanno colpito, quasi annientandole, le infiorescenze di un’alta percentuale di vigneti. Nei giorni scorsi i viticoltori, ormai stanchi, hanno tentato di salvare la prossima annata con l’erogazione di acqua dolce. “Non sappiamo più che fare”. Se da una parte la viticoltura soffre e si teme per la prossima annata, anche le cerasicoltura, tipica produzione agricola di Bonnanaro, non è completamente esente da ripercussioni, per fortuna non così gravi come avviene nei vigneti. Si tratta, infatti, solo di un rallentamento nella maturazione del frutto. «In questo momento le ciliegie sono ancora nella fase primitiva di maturazione ma, con una mitigazione del clima, per l’evento della Fiera saranno belle rosse», hanno dichiarato gli agricoltori locali».È uno scenario preoccupante quello con cui devono combattere da tre anni i viticoltori bonnanaresi che hanno visto dal 2017 ad oggi un calo decisamente consistente della produzione viticola e nessun aiuto da parte delle autorità competenti. Nel 2017 gelate e siccità avevano dato il primo segnale di perdita nella produzione. Una perdita che non è stato possibile per gli agricoltori ammortizzare date le incessanti piogge fuori stagione registrate l’anno scorso. Da una prima analisi il clima gelido unito al vento salato avrebbe annientato completamente la infiorescenza di alcune tipologie di uve come il vermentino, mentre il cannonau risulta essere meno danneggiato. Il futuro delle piccole e grandi imprese agricole, insomma, sembra non avere tregua. I giovani imprenditori agricoli si chiedono cosa potrà accadere ora se non ci saranno interventi immediati da parte dei vertici politici e dalla Regione Sardegna. «In questi ultimi anni di precarietà lavorativa, il governo invita i giovani a riscoprire l’agricoltura ma, sebbene possa esserci la volontà per farlo, la realtà è che non ci sono sicurezze – ha affermato uno di loro –. Agli eventi climatici avversi di quest’ultimo triennio si affianca un sistema che non ci sostiene né ci aiuta».«Questo è il terzo anno consecutivo in cui registriamo un grave danno al raccolto – prosegue un altro agricoltore locale –. Se si fosse trattato di un episodio sporadico verificatosi dopo alcuni anni, probabilmente saremmo riusciti ad ammortizzare la perdita, ma questo ennesimo fenomeno inatteso ci ha messo completamente a terra».Non sono mancati tentativi di risoluzione del problema con i mezzi a disposizione degli agricoltori. Per tentare di salvare i germogli molti hanno utilizzato degli atomizzatori di acqua dolce al fine di lavare via il sale e neutralizzarne l’azione caustica. «Si tratta di un sistema di cui non conosciamo neppure noi l’effettiva efficacia ma che speriamo serva, almeno, se avranno un esito positivo a neutralizzare gli effetti dei prossimi trattamenti fitosanitari». Non rimangono molte speranze per gli agricoltori – come spiegano – se non che a un miglioramento climatico, segua un immediato intervento di ristoro per far fronte alle calamità naturali da parte delle autorità competenti. «Non si possono attendere tempi biblici per risolvere un problema così grave», concludono».

link: https://www.lanuovasardegna.it/sassari/cronaca/2019/05/14/news/bonnanaro-il-maltempo-si-abbatte-su-vigne-e-ciliegi-1.17816789