leggi anche:

CAGLIARI.

È stato trasferito nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Brotzu di Cagliari il bambino di dieci anni rimasto gravemente ferito a Siligo dopo aver raccolto da terra un petardo inesploso dopo una partita di calcio tra dilettanti, in cui era impegnato il fratello maggiore il 23 settembre scorso.

Il ragazzino era ricoverato all’ospedale Marino dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico per la ricostruzione della mano. L’esplosione del grosso petardo gli ha fatto perdere alcune dita. Questa mattina dopo una settimana di ricovero al Marino è arrivata la decisione di trasferirlo al Brotzu.

Le sue condizioni, da quanto si apprende, sono ancora gravi e stazionarie, i medici lo tengono costantemente sotto osservazione, la prognosi rimane riservata.

leggi anche:

fonte: La Nuova Sardegna