Si è concluso il secondo congresso polispecialistico basato sull’approccio multidisciplinare e sulle problematiche condivise. I lavori sono stati coordinati dal gastroenterologo, Antonio Cicu, con il patrocino dall’Azienda Socio Sanitaria Locale di Sassari.

Il congresso si è svolto nella Sala Congressi dell’hotel Carlo Felice a Sassari nelle giornate di venerdì 9 e sabato 10 marzo. Il programma ha messo in evidenza i vantaggi di un approccio multidisciplinare, condiviso tra medici di base e specialisti, per offrire al paziente un miglior percorso di cura. Alla base di questa metodologia di intervento trasversale, la condivisione e la conoscenza comune del quadro patologico del cittadino/utente.

I 21 professionisti che si sono alternati nel ruolo di relatori e moderatori hanno offerto il proprio apporto sull’analisi di tre aree: le demenze, il medico di medicina generale interagisce con lo specialista; oculistica, ematologia e allergologia; cardiologia, gastroenterologia, radiologia, neurologia e dermatologia.

La seconda edizione del congresso ha visto una grande affluenza di partecipanti, con una folta rappresentanza anche di giovani medici e infermieri: «Siamo molto felici di aver avuto come relatori gli specialisti del territorio, per le diverse aree di competenza, e di aver avuto un pubblico numeroso e costante durante tutto il fine settimana – afferma l’ideatore del congresso, il gastroenterologo Antonio Cicu. Il successo di questa nuova edizione ci conferma come la metodologia operativa basata sulla multidisciplinarità sia un tema molto apprezzato dai medici di medicina generale e dagli specialisti. Lavoriamo per condividere un percorso verso uno standard di intervento diagnostico migliore in favore del paziente, riducendo sia i tempi di attesa sia il costo della prestazione. Questo approccio – conclude Cicu – trova la sua massima espressione nel lavoro sinergico tra il medico di medicina generale, gli specialisti ambulatoriali e le strutture ospedaliere tra loro collegate».

I lavori sono stati coordinati dalla commissione scientifica composta da Antonio Cicu, Maria Giuseppina Pitzolu e Giampaolo Schena. Il congresso è stato presieduto dal direttore del Distretto di Sassari, Nicolò Licheri, e gli incontri sono stati aperti dal direttore dell’Assl di Sassari, Giuseppe Pintor.

«Le due giornate hanno avviato un percorso virtuoso e proficuo nell’ottica dell’integrazione professionale – aggiunge il direttore del Distretto di Sassari, Nicolò Licheri – che anticipa la riorganizzazione aziendale con l’attivazione delle aggregazioni funzionali di professionisti».

fonte: Sassari Notizie