+ 12°C
logo ViviSassari

Approvato e mai attuato il mistero buffo del Pul

Home / Notizie

Approvato e mai attuato il mistero buffo del Pul

Date: May 20, 2019
Author: La Nuova Sardegna 31 Nessun commento

PORTO TORRES. Sono trascorsi due anni dall’approvazione del Piano di utilizzo dei litorali e dalla sua presentazione pubblica nella sala conferenze del Museo del Porto ed è calato il silenzio sul documento di programmazione e pianificazione che dovrebbe disciplinare l’uso del territorio costiero. Rimangono ancora sulla carta le tipologie delle concessioni turistiche, ricreative e di supporto alla balneazione. Le novità sulla fruizione turistica della fascia costiera comunale, dalla chiesa di Balai vicino fino alla prima rotonda di Platamona, erano tra l’altro limitate a causa dell’erosione presente in gran parte del litorale. Questo non aveva comunque impedito alla società “Criteria” di Cagliari, incaricata dal Comune, di individuare le aree disponibili per le concessioni di chioschi, punti di ristoro, servizi turistici e piattaforme balneari. Nell’area di Balai, per esempio, era previstA una piattaforma balneare per noleggio ombrelloni, sdraio e lettini su pedana. La stessa area, inoltre, potrebbe ospitare un infopoint, uno spazio ristoro e giochi per bambini, uno spazio panoramico e un’area per noleggio di lettini, ombrelloni e attrezzature snorkeling. Nel vicino parco Chico Mendes, i progettisti avevano ipotizzato spazi di concessione per il chiosco e servizi igienici. Nella zona del “Ponte”, invece, sono state previste il posizionamento di tre piattaforme balneari, un punto panoramico e due chioschi. I servizi igienici sono stati individuati nelle aree del Parco Baden Powell e del Parco Quattrozampe e un punto di ristoro lungo la pista ciclabile. Nella insenatura di La Farrizza sono previsti, attraverso la concessione, spazi per la piattaforma balneare e per un chiosco. Nel tratto di costiero da Abbacurrente a Platamona, invece, tanti servizi turistici: la realizzazione di una scuola di vela con corridoio di lancio, due punti panoramici, rastrelliere per bici, aree sosta e spazi per installazioni temporanee e spettacoli. Dal dire al fare sono trascorsi due anni, e tutte le proposte di valorizzazione turistica sono rimaste ancora sulla carta.

«Lo strumento di pianificazione del litorale è sparito dalla agenda politica di questa amministrazione – denuncia il consigliere comunale Davide Tellini –, vanificando sinora quelle ricadute turistiche che avrebbero sicuramente dato impulso alla creazione di nuove imprese, generato economia e reso ancora più bello e fruibile il nostro litorale». E come se non bastasse, aggiunge il consigliere, da oltre due mesi non viene convocato il consiglio

comunale: «La macchina amministrativa è completamente bloccata, situazione surreale mai accaduta prima, e mai come ora è necessario ridare la parola ai cittadini per dare un nuovo governo alla città che possa fin da subito portare avanti le giuste pretese della nostra comunità».


fonte: https://www.lanuovasardegna.it/sassari/cronaca/2019/03/09/news/approvato-e-mai-attuato-il-mistero-buffo-del-pul-1.17782889

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X