ALGHERO – Buona la prima. Dopo tanto, l’Algherobike corona il suo sogno di realizzare la sua prima point, gara di mountain bike sulla distanza di 40chilometri, che si è disputata domenica nel territorio comunale di Putifigari. Il sodalizio algherese, con il patrocinio del Comune di Putifigari e la collaborazione della Polisportiva Boyl, ha organizzato la sua prima gara di mountain bike sulla lunga distanza. La manifestazione denominata prima Granfondo del porcino-Comune di Putifigari ha richiamato numerosi bikers provenienti da ogni parte dell’Isola e tra questi i più forti della specialità.
La giornata, come tutta la settimana, si presentava in condizioni pessime ed il terreno quasi impraticabile, reso ancora piu insidioso dal fango presente su quasi la totalità del percorso, e condizionava anche le presenze degli atleti che sfiorava i 150 iscritti. Due le distanze da percorrere, la prima di quasi 40chilometri e 1270metri di dislivello era riservata alle categorie agonistiche Elite, Under, Junior, e tutte quelle amatoriali, sia maschili, sia femminili. La seconda, da 20chilometri, con 640metri di dislivello, riservata alle categorie giovanili Esordienti ed Allievi. Inoltre, in abbinamento alla manifestazione, spazio anche alla pedalata ecologica riservata agli escursionisti. Per l’Algherobike si trattava di un banco di prova molto importante per le prestazioni dei propri atleti, ma soprattutto per per mettere a punto la macchina organizzativa.
Al via della Point, si formava subito un gruppetto di cinque-sei atleti, con la presenza dell’algherese piu in forma in questo momento, Stefano Piras, che pur essendo all’esordio stagionale, e quindi con poco ritmo nelle gambe, riusciva a rimanere incollato con i primi, perdendo un po’ di terreno solo alla fine della prova e riuscendo comunque ad arrivare in quinta posizione assoluta e terza di categoria nella Master 2, con il tempo di 1h55′. Per gli altri algheresi in gara, nella categoria M3, le presenze di Cristian Calabria, che chiudeva in settima posizione di categoria con 2h22′ e la 47esima assoluta. Giorgio Cavallo, all’esordio nelle file dell’Algherobike, in 13esima posizione, con 2h47′, appaiato all’arrivo con lo stesso tempo in 14esima posizione l’altro esordiente di giornata, Giovanni Simula, rispettivamente 82esimo ed 83esimo assoluti. Prova sfortunata invece per l’altro Master 3 Cristian Masala che, a causa di una foratura, doveva abbandonare il percorso gara fin dai primi chilometri.
Nella M6, buona anche la prova di Renato Moro Merella, all’esordio stagionale, che chiudeva la prova in 2h23′, con la quinta posizione di categoria e la 56esima assoluta. Per chiudere, spazio alle categorie femminili, con Simona Lecca che chiudeva la prova al podio in terza piazza, in 3h15′, 104 assoluta. Da elogiare la prova degli atleti dell’Algherobike , ma anche di tutti coloro che si sono cimentati in una gara resa dura dalle condizioni del fondo impraticabile.
Nella foto: Simona Lecca

Commenti
fonte: Sassari News