“Alla scoperta del colle di Sorres”: a Borutta le Giornate Europee del Patrimonio

Dal 21 al 23 settembre eventi musicali e visite guidate ai monumenti del colle di Sorres

“Alla scoperta del colle di Sorres”: a Borutta le Giornate Europee del Patrimonio

Di:
Antonio Caria

“Alla scoperta del Colle di Sorres” è il titolo della manifestazione promossa dal Comune di Borutta e inserita all’interno delle “Giornate Europee del Patrimonio 2018”, che hanno come tema “L’arte di condividere”.

Un’iniziativa voluta fortemente dall’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Silvano Arru con l’obiettivo di far conoscere i siti archeologici e naturalistici presenti nel Colle di San Pietro. Un modo per soddisfare anche le richieste arrivate nel corso dell’ultima edizione della “Bastida di Sorres”.

I siti visitabili saranno il Museo Archeologico, la mostra degli strumenti di tortura medioevali, la Biblioteca e il complesso monastico di San Pietro di Sorres (solo nella giornata del sabato dalle 9.30 alle 12.00), il nuraghe polilobato, l’area Sic della Grotta Ulari e le fornaci.

Previsto un biglietto ridotto del costo di 1 euro, nelle giornate del 22 e del 23, dalle 18.00 alle 21.00. L’accesso ai monumenti avverrà con orari e costi ordinari nell’arco di venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 settembre.

Gli eventi avranno inizio venerdì 21 settembre alle 20.00 con l’esibizione, nella Cattedrale di San Pietro, dell’Accademia Vocale “Sibi Consoni” di Genova.

Sabato 22 alle 19.00, nella terrzza del museo, è in programma il concerto “I suoni del cinema, celebri colonne sonore dei capolavori del grande schermo”, del pianista Antonio Manca.

Dalle 20.00 avrà luogo “BathNight”, l’osservazione notturna dell’uscita dei pipistrelli dalla grotta Ulari, accompagnata dalle spiegazioni degli esperti del Centro Pipistrelli Sardegna.

Domenica 23 dalle 18.45 il piazzale antistante la Cattedrale ospiterà l’esibizione del gruppo folk “Sas Mestralinas” e de “Su Cunsonu Santu Juanne”, entrambi di Thiesi. Sarà possibile prenotarsi in loco in base all’ordine d’arrivo.


fonte: Sardegna Live