+ 27°C
logo ViviSassari

Alberto, il re del Folletto «Vendere è una passione»

Home / Notizie

Alberto, il re del Folletto «Vendere è una passione»

Date: Jun 24, 2019
Author: La Nuova Sardegna 92 Nessun commento

ARDARA. L’unico che il Folletto proprio non lo ha voluto comprare è suo zio. Ma Alberto Lasia, classe 1995, nato e cresciuto ad Ardara, non è certo uno che si perde d’animo. E, prima o poi, anche il riluttante parente finirà nella sterminata lista di clienti che hanno incoronato il 24enne primo agente d’Italia di Folletto, celeberrima azienda di elettrodomestici per la pulizia della casa. Con un doppio clamoroso successo: Alberto è il più giovane venditore Folletto mai premiato fino a oggi e con il suo incredibile risultato di 1960 apparecchi venduti nel 2018 ha sfiorato di poco il record assoluto di apparecchi venduti in un anno nella storia della Folletto (tuttora detenuto da Davide Simeoni che nel 2007 è arrivato a quota 2.065). «Ma potrei batterlo quest’anno», spiega lui sornione in una delle rare pause nella sua massacrante giornata di lavoro.

Perché il fatto che Alberto sia un talento naturale non si discute («anche se io – spiega modesto – sinceramente non so cosa faccio di diverso dagli altri venditori»), ma dietro i numeri incredibili di vendite messi su dal giovane c’è prima di tutto un impegno e una dedizione fuori dal comune. «Lavoro dalle 9 alle 21 ogni giorno – spiega –, da lunedì al sabato. E mi fermo per una decina di giorni all’anno. Quelli in cui sarebbe inutile bussare alle porte della gente. Ma attenzione, i mesi di vacanza sono dei grandi periodi per vendere, la gente è più rilassata. Agosto poi per noi è il mese dei record. Diventiamo matti ad agosto».

Il colpo di fulmine per gli aspirapolvere? «Un caso – spiega – Un giorno stavo passando il tosaerbe nel nostro giardino, quando è passato un venditore di Folletto per mostrare l’ultimo modello a mia mamma e ha chiesto se ero interessato a vedere come funzionava l’attività e da lì è cominciato tutto: prima il corso, poi nel luglio del 2015 ho venduto 53 apparecchi, il secondo 121 e ho subito vinto un viaggio a Kos con la mia fidanzata. Ora ci trasferiremo a vivere a Sassari in una casa acquistata soprattutto grazie ai proventi del mio lavoro. Davvero una grande soddisfazione».

Anche per papà, grossista di carni, e mamma, che lavora in un’agenzia assicuratrice e che oltre ad Alberto ha cresciuto altri tre ragazzi. «Ho studiato ragioneria – racconta – e stavo iniziando a lavorare con mio padre. Ma non mi sentivo appagato. Una cosa avevo, è ho avuto sempre chiara, volevo la mia indipendenza, e avevo voglia di lavorare. Con Folletto è stato un colpo di fulmine. Ho scoperto di essere bravo e metodico nel vendere, e lo faccio con piacere perché so di avere in mano il meglio del mio campo. Si tratta di avere pazienza, e di spiegare

bene le cose, il resto viene da sè». L’obiettivo? «Per ora ripassare in tutte le case di Sassari dove non mi hanno risposto. E magari battere il record nazionale. Poi si vedrà. Sono ambizioso. E ai ragazzi come me dico che chi vuole si può costruire con le sue mani il suo futuro».


fonte: https://www.lanuovasardegna.it/sassari/cronaca/2019/04/11/news/alberto-il-re-del-folletto-vendere-e-una-passione-1.17799396

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *