+ 12°C
logo ViviSassari

Al Carnevale bonorvesu maschere, Giolzi e pariglie

Home / Notizie

Al Carnevale bonorvesu maschere, Giolzi e pariglie

Date: Apr 24, 2019
Author: La Nuova Sardegna 33 Nessun commento

Bonorva. L’associazione culturale “Giolzi”, coordinata da Vincenzo Puggioni, in collaborazione con l’amministrazione comunale, ha varato il calendario delle manifestazioni del “Carnevale Bonorvesu 2019”, alle quali è connessa anche la 3’ edizione del memorial intitolato a “Pischittu”, (Battista Angius), un personaggio, ben voluto e stimato da tutti, che era solito preparare splendidi carri allegorici per partecipare alle feste e sagre paesane ed animarle con il suo spirito gioioso e la grande disponibilità.

Le manifestazioni inizieranno giovedì 28 febbraio e termineranno martedì 5 marzo ma avranno un seguito il 9 e 10 marzo con la corsa “a S’Ischiglia” delle pariglie bonorvesi. Una manifestazione a carattere regionale che, in questa edizione, dovrebbe presentare importanti novità. Il 28, alle 11, in piazza Santa Maria, apriranno la grande festa i bambini delle scuole, con una sfilata in maschera. Durante la serata si svolgerà il tradizionale concorso all’insegna della gastronomia, che richiama alle tradizioni più antiche con la degustazione e valutazione del miglior piatto di “Fae cun concu”. (fave cucinate con il condimento di carne, testa di maiale e vari aromi).

Alle 19 il comitato organizzatore offrirà il gustoso piatto, arricchito con il pane zichi bollito (pane uddidu), a tutti i presenti sempre nella piazza Santa Maria dove sabato 2 marzo, alle 16, ci sarà l’insediamento di “Giolzi”, il re del carnevale, e, in collaborazione con i baristi, il concorso itinerante “Il miglior cocktail e, il miglior vino rosso”. Alle 20 i cavalieri di S’Ischiglia offriranno una bisteccata per tutti. Domenica 3 marzo, alle 15, a cura delle “Coccotrilly”, inizierà la caccia alla maschera, ideata dalla compianta Cristina Maurantonio, con i bambini delle scuole che, alle 17, parteciperanno a un’edizione del “Coriandolo d’oro”. Durante la serata, la Pro loco, distribuirà “sas cattas”. Alle 19,30 di nuovo tutti in piazza Santa Maria per degustare un piatto a sorpresa preparato da un noto chef.

Lunedì 4, alle 17, è previsto un ritorno alle tradizioni con “Dominiamo la piazza”, un raduno di maschere in domino, “tra antico e moderno”, con l’insediamento di Maria Manca, un noto personaggio di antica tradizione locale. Durante la serata sempre la Pro loco offrirà le “cattas e sa ‘eladina”. Martedì 5, alle 15, raduno in piazza Sant’ Antonio dei gruppi e delle maschere per la sfilata finale che sarà presentata da Jordan Era, con la partecipazione dei trampolieri, giocolieri e mangiafuoco e l’animazione dei maestri di ballo cubano Ayonis Lazaro, Michel Miranda, Nelson Diaz e dalle ballerine professioniste Angela Jauregui, Liliana Ramos Fernandez e Netsy Navarro.

Alle 20,30, in piazza Santa Maria, inizierà

il processo a Giolzi, seguito dal rogo e dalla consegna del premio “Pischittu” per la maschera più originale di tutto il carnevale, singola o in gruppo. Per tutta la durata delle manifestazioni, sotto i portici del palazzo comunale, saranno esposti i disegni dei bambini delle scuole.


fonte: https://www.lanuovasardegna.it/sassari/cronaca/2019/02/13/news/al-carnevale-bonorvesu-maschere-giolzi-e-pariglie-1.17754731

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X