+ 16°C
logo ViviSassari

Abbanoa, trecento metri di nuove condotte idriche

Home / Notizie

Abbanoa, trecento metri di nuove condotte idriche

Date: May 27, 2019
Author: La Nuova Sardegna 9 Nessun commento

SASSARI. Trecento metri di nuove condotte in via Leopardi pronte ad entrare in funzione: oggi le squadre di Abbanoa predisporranno i collegamenti dove saranno allacciate le reti in fase di realizzazione. I lavori saranno eseguiti tra via Prati e via Torralba e consentiranno di attivare il tratto sino a via Manzoni. L’intervento sarà effettuato oggi tra le 8 e le 17, fascia oraria in cui si verificheranno interruzioni dell’erogazione nelle zone di Sassari 2, Monte Alto e Badde Pedrosa.

I cantieri. Quello in corso a Monte Rosello è un ulteriore intervento inserito nel programma di efficientamento e ingegnerizzazione della rete idrica di tutta la città di Sassari. Il mese scorso l’intero quartiere del Sacro Cuore è stato interessato da numerosi cantieri che complessivamente hanno portato alla sostituzione di un chilometro di condotte. Un altro importante intervento è stato completato lungo via Budapest dove le vecchie tubature sono state sostituite da mezzo chilometro di nuove condotte.

Nuove condotte. Il piano di efficientamento delle reti idriche in corso è finalizzato, oltre che a una drastica riduzione delle perdite, all’ammodernamento delle reti tenendo conto delle problematiche riscontrate negli anni scorsi che compromettevano anche la qualità dell’acqua distribuita. Le vecchie tubature erano state realizzate decenni fa con materiali inadatti e ormai del tutto deteriorati. Abbanoa sta rifacendo integralmente anche gli allacci alle utenze servite che potranno contare, in questo modo, su un servizio più efficiente e pressioni adeguate.

Reti intelligenti. La città di Sassari è inserita anche nei primi trenta Comuni della Sardegna dove sarà attuato il programma di ingegnerizzazione delle reti idriche. Si tratta di un modello innovativo basato sull’azione combinata di misure di campo, studi specialistici sull’assetto di rete, regolazioni e progressivi interventi strutturali sugli asset. Il processo di ingegnerizzazione si svolge a partire da un’indagine sulla rete ammalorata con installazione di misuratori portatili per l’esecuzione di prove idrauliche diurne e notturne e con ispezioni mirate per la localizzazione delle perdite. A tale fase segue la diagnosi, ovvero la definizione delle criticità e delle cause di malfunzionamento della rete, con successivi rilasci di prescrizioni sempre più evolute e dettagliate

per le soluzioni tecniche ottimali da adottare, tra le svariate combinazioni possibili, al fine di efficientare la rete dal punto di vista idraulico, energetico e gestionale. Gli interventi gestionali e strutturali si inseriscono in questo processo continuativamente e progressivamente.


fonte: https://www.lanuovasardegna.it/sassari/cronaca/2019/05/09/news/abbanoa-trecento-metri-di-nuove-condotte-idriche-1.17814225

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *