Comunicato stampa del 17 maggio 2018

 

SASSARI: EROGAZIONE H24 DOPO GLI INTERVENTI

AL POTABILIZZATORE E NELLE CONDOTTE IDRICHE

I cantieri di ingegnerizzazione delle reti hanno già consentito

di recuperare circa 60 litri al secondo che in precedenza venivano dispersi

 

Cantieri conclusi ed erogazione h 24 per la città di Sassari: gli importanti interventi di ingegnerizzazione realizzati dalle squadre di Abbanoa hanno già consentito di recuperare circa 60 litri al secondo che in precedenza venivano dispersi. Grazie all’installazione delle nuove apparecchiature la gestione del servizio idrico ha già fatto un deciso salto di qualità. Sono stati eseguiti interventi mirati dove le strumentazioni di telecontrollo hanno evidenziato maggiori dispersioni.

Il cantiere di Ponte Rosello. All’una del mattino si sono conclusi i lavori sulla condotta da 800 millimetri tra Monte Oro e Ponte Rosello, interessata dall’installazione di un pezzo speciale d’acciaio nell’area sotto il ponte dove è presente una doppia curvatura della linea idrica. L’intervento era l’ultimo dei sei programmati per la giornata di ieri: la presenza di blocchi d’ancoraggio in cemento armato ha reso particolarmente complicato le operazioni di demolizione ed eliminazione del vecchio tratto e la sostituzione con il nuovo pezzo speciale. Le squadre di Abbanoa hanno operato durante la notte grazie all’utilizzo di gruppi elettrogeni che hanno garantito l’illuminazione dell’area di cantieri. Quando all’una sono state completate le lavorazioni, sono state avviate le operazioni di riavvio dell’erogazione.

Riapertura dell’erogazione. La condotta interessata è lunga circa cinque chilometri dall’impianto di sollevamento di Monte Oro, che riceve l’acqua dal potabilizzatore di Truncu Reale (dove nel frattempo erano già terminati i lavori al chiariflocculatore), fino al sollevamento di Ponte Rosello dove poi si diramano le condotte che alimentano diversi quartieri: Centro Storico, Monte Rosello basso, Sacro Cuore, Latte Dolce, Santa Maria di Pisa e Piandanna. Le operazioni di riempimento dei cinque chilometri di condotta sono andate avanti fino alle 3 e successivamente l’acqua ha iniziato a essere distribuita nella rete cittadina. A seguito delle diverse ore di chiusura, le reti erano completamente vuote e sono state necessarie ulteriori tre ore per rimettere in pressione l’intero sistema. Questa mattina sono stati segnalati alcuni casi di assenza d’acqua, ma il motivo era legato al riempimento delle cisterne condominiali, anch’esse vuotate dopo la chiusura di ieri.

Le verifiche. Le squadre di Abbanoa stanno completando le verifiche e effettuando le operazioni di spurgo dei tratti di rete dove si sono verificati, come preventivato, fenomeni di torbidità dell’acqua dovuti allo svuotamento e successivo riempimento delle condotte. Qualsiasi anomalia potrà essere segnalata al servizio di segnalazione guasti di Abbanoa tramite il numero verde 800.022.040 attivo 24 ore su 24.

Acqua 24 ore su 24. L’erogazione all’utenza è ora garantita h24 sia nei quartieri del Centro Storico, Monte Rosello basso, Sacro Cuore, Latte Dolce, Santa Maria di Pisa e Piandanna, alimentati da Ponte Rosello, sia quelli alimentati dal serbatoio Quota 340: Luna e Sole, Prunizzedda, Carbonazzi, Monte Rosello Alto. E’ in corso il monitoraggio del recupero dei livelli del serbatoio di Monte Oro, approvvigionato prevalentemente dal potabilizzatore di Bidighinzu che dispone di maggiore risorsa dall’omonimo invaso. In base alle disponibilità che si registreranno nel primo pomeriggio potrebbe non essere necessario la chiusura notturna prevista per stasera dalle 20 alle 5 nei quartieri di Lu Fangazzu, San Paolo, San Giuseppe, Monserrato, Monte Rosello medio, Sassari 2, Badde Pedrosa, Tingari, Valle Gardona e Gioscari. Le eventuali limitazioni riguarderanno una fascia oraria più ristretta mentre da domani riprenderà l’erogazione h 24.

link: Abbanoa