Comunicato stampa dell’11 maggio 2018

 

RETE IDRICA CON UN’ETÀ MEDIA CHE ARRIVA FINO A 50 ANNI

E IMPIANTI VECCHI DI OLTRE 40 ANNI

Martedì cantieri aperti al potabilizzatore di Truncu Reale e nuove apparecchiature nelle condotte. Previste limitazioni dell’erogazione

 

 

Abbanoa prosegue con gli interventi di efficientamento e ingegnerizzazione del sistema idrico cittadino di Sassari. Mercoledì 16 maggio diverse squadre del Gestore saranno a lavoro in contemporanea con interventi che riguarderanno sia il potabilizzatore di Truncu Reale sia la rete idrica di distribuzione. Come nei precedenti cantieri, i lavori sono stati pianificati nella stessa giornata per concentrare gli orari in cui sarà necessario sospendere l’erogazione: si tratta di interventi necessari e non più procastinabili, programmati anche in vista dell’imminente stagione estiva.

 

POTABILIZZATORE. Grande importanza, considerata la qualità dell’acqua grezza  in arrivo nei potabilizzatori, che nel corso dell’estate va via via a peggiorare le caratteristiche, riveste l’intervento di efficientamento che riguarda Truncu Reale. E’ stata infatti programmata la necessaria manutenzione del chiariflocculatore n.1, tesa a migliorare il funzionamento della vasca e a garantire acqua di migliore qualità. L’impianto è stato infatti avviato nel 1978, quindi ben 40 anni fa, concepito dal punto di vista impiantistico con parametri relativi a quel periodo, preso in carico da Abbanoa che aveva già circa 30 anni. Un lasso di tempo caratterizzato da evidenti limiti manutentivi accumulati negli anni, mascherati nei decenni e portati in luce proprio da Abbanoa, che si è trovata a gestire un potabilizzatore vecchio e ormai sottodimensionato, quindi non in linea con il reale fabbisogno delle località servite.

Circa 6 milioni riguardano interventi già finanziati a Truncu Reale.

 

TRUNCU REALE

INTERVENTO GIA’ FINANZIATO

(In corso approvazione progetto esecutivo/ prossimo l’inizio dei lavori)

 

TRUNCU REALE

INTERVENTO GIA’ FINANZIATO

(Intervento in fase di progettazione)

 

Nuova sezione di disidratazione fanghi; manutenzione straordinaria dei chiariflocculatori, dei filtri a sabbia e del reparto reagenti

 

COSTO: 4 MILIONI

Realizzazione di una vasca in testa all’impianto e ampliamento dei filtri

 

 

COSTO: 2 MILIONI

 

INTERVENTI NELLE RETI. Approfittando del fermo del potabilizzatore saranno effettuati anche cinque maxi interventi nelle condotte di distribuzione. Un nuovo installatore di portata sarà installato nel serbatoio Quota 340, una valvola riduttrice nella rete idrica in via degli Astronauti, un pezzo speciale nella condotta da 800 millimetri tra Monte Oro e Ponte Rosello, due misuratori di portata in via Pigliaru e via Tavolara. Sono tutte strumentazioni che consentiranno un salto tecnologico nella gestione della rete idrica.

 

Quello di Sassari è un sistema di infrastrutture idrauliche notevolmente complesso, che perde 22mila litri d’acqua al minuto (365 litri al secondo). Da qui l’imponente mole di investimenti che negli anni, e di recente con gli ultimi interventi, testimonia un impegno da parte del Gestore che non trova eguali in altre città della Sardegna. Sono circa 1000 gli interventi di manutenzione ordinaria eseguiti sulle reti in un anno (riparazioni), oltre 100 quelli di manutenzione straordinaria (sostituzione di pezzi speciali e tratti di rete  che superano i 6 metri) come quello programmato per mercoledì.

 

LE LIMITAZIONI RELATIVE ALL’INTERVENTO IN PROGRAMMA MERCOLEDI’. I lavori avranno inizio alle 7 e, considerata la complessità degli interventi, si prevede la loro ultimazione alle 23 quando riprenderà immediatamente la produzione di acqua potabile nell’impianto di Truncu Reale e saranno effettuate le manovre di riavvio di riempimento delle condotte che andranno avanti per tutta la notte fino alla completa normalizzazione del servizio.

 

Per l’esecuzione degli interventi è stato necessario mettere a punto una programmazione dettagliata per tutte le zone interessate.

 

·         Interruzione dalle 7 alle 23 nei quartieri alimentati in via esclusiva da Truncu Reale tramite il serbatoio e la condotta di Monte Oro: Centro Storico, Monte Rosello basso, Sacro Cuore, Latte Dolce, Santa Maria di Pisa e Piandanna.

·         Interruzione dalle 8.30 alle 17 nelle zone alimentate dal Serbatoio Quota 340, alimentato parzialmente da Truncu Reale: Luna e Sole, Prunizzedda, Carbonazzi, Monte Rosello Alto

·         Interruzioni nelle zone alimentate dal serbatoio di Via Milano, alimentato dal potabilizzatore del Bidighinzu con integrazione da Truncu Reale tramite il sollevamento di Ponte Rosello: Lu Fangazzu, San Paolo, San Giuseppe, Monserrato, Monte Rosello medio, Sassari 2, Badde Pedrosa, Tingari, Valle Gardona e Gioscari –  secondo i seguenti orari:

–      Mercoledì 16/05/2018: dalle 15 alle 5 del giorno successivo

–      Giovedì 17/05/2018: dalle 20 alle 5 del giorno successivo

 

In base alla possibilità di aumentare l’integrazione della fornitura dall’acquedotto Bidinighinzu, sarà possibile aumentare le ore di erogazione.

 

Non si prevedono restrizioni nella condotta a gravita di Monte Fiocca che alimenta Li Punti, San Giovanni, Sant’Orsola, Caniga, La Landrigga, Bancali, Ottava, San Quirico, San Giorgio, Predda Niedda e il carcere di Bancali

 

Per far fronte ad eventuali emergenze idriche saranno a disposizione tre punti fissi di erogazione in Piazzale Segni, via Bachelet, viale Adua. Un servizio autobotte con  stazionamento sarà a disposizione su via Pirandello.  Inoltre, due autobotti saranno operative per il riempimento dei serbatoi degli Ospedali.

 

Verranno intrapresi tutti gli accorgimenti necessari a limitare i disservizi. Qualsiasi anomalia potrà essere segnalata al servizio di segnalazione guasti di Abbanoa tramite il numero verde 800.022.040 attivo 24 ore su 24. Abbanoa segnala che alla ripresa dell’erogazione l’acqua potrebbe essere transitoriamente torbida a causa dello svuotamento e successivo riempimento delle tubazioni.

 

Dato l’alto tasso di dispersione a causa delle condotte colabrodo, Abbanoa ha anche attivato a Sassari moderni criteri di gestione delle reti acquedottistiche (il Comune figura tra i primi 130 interessati dal progetto sulle reti intelligenti – progetto Oliena).  

 

SOSTITUZIONE CONDOTTA TRUNCU REALE- MONTE ORO

L’intervento – per un investimento complessivo di 5 milioni di euro – prevede la riqualificazione della condotta attraverso il relining (tecnica senza scavo) di quasi un metro di diametro (DN 800) esistente, di lunghezza 5,6 km  nel tratto Truncu Reale-Monte Oro. L’obiettivo è quello di potenziare la capacità di trasporto per la città di Sassari, garantire la funzionalità a lungo termine dell’acquedotto e ridurre i consumi energetici del sollevamento idrico.

Al momento l’intervento è nella fase di progettazione esecutiva ed è in corso la pubblicazione della manifestazione di interesse per l’affidamento del servizio di videoispezione della condotta esistente.

RIFACIMENTO CONDOTTA MONTE ORO-VIA MILANO

Si tratta di un intervento in fase di progettazione, per un investimento di 6 milioni e 150mila euro, che prevede la sostituzione dell’attuale condotta premente in acciaio con condotta in ghisa sferoidale tratto Monte Oro – Via Budapest e sollevamento annesso, ristrutturazione serbatoi di Monte Oro e di Via Milano, rifacimento e modifica percorso condotta idrica in acciaio zona Piazza Castello.

Anche in questo caso l’obiettivo è quello di potenziare la capacità di trasporto per la città di Sassari, garantire la funzionalità a lungo termine dell’acquedotto

Attraverso un finanziamento Cipe si procederà all’efficientamento della rete. L’appalto è diviso in due lotti. Il totale delle condotte da sostituire è pari a 12.351,11 m. Si tratta di un finanziamento che supera in totale i 7 milioni di euro.

  • Lotto 6.1 – Condotte da sostituire 11.313,84 m– Inizio lavori nel Comune di Sassari
  • Distretto 6 integrazione – Condotte da sostituire 1.037,27 m – Inizio lavori nel Comune di Sassari

 

Sostituzioni di condotte: 6 km.

Nel quadriennio 2018-2021 sono stati già programmati interventi di sostituzione di 6.270 m di condotte distributrici a cui si aggiungono 490 allacci da rifare.

 

link: Abbanoa