in ,

La maratona di Alghero un successo di pubblico

ALGHERO – E’ stato il trionfo dell’atletica sarda nel giorno dell’assegnazione dei titoli regionali master di mezza maratona. La sesta edizione della CRAI Alghero Half Marathon ha visto primeggiare nelle gare Fidal in calendario runners figli della terra dei Quattro Mori. A sfrecciare sul traguardo di Scalo Tarantiello, contornato da un pubblico caloroso accorso sui due lati della passeggiata Bousquet ad incitare gli oltre mille partecipanti, sono stati Francesco Dejas ed Alice Capone nei 21km e Francesco Mei e Veronica Pala nella prova dei 10km. Sono stati loro a scrivere il proprio nome sull’edizione 2023 della gara algherese che ha visto il debutto del nuovo percorso totalmente pianeggiante fronte mare. Se da un lato la gara non presentava asperità altimetriche di contro ad incidere c’è stato il fattore climatico poiché il termometro già a metà mattinata aveva raggiunto i trenta gradi. Per Francesco Dejas, classe 1988 della Podistica San Gavino, è il miglior risultato di sempre nei 21km. A marzo alla Stramilano fu ventitreesimo assoluto con un tempo inferiore di due minuti rispetto a quello ottenuto ad Alghero (1h13:12). Staccato di trentasei secondi il due volte vincitore ad Alghero Oualid Abdelkader (1h13:48, Cagliari Marathon), secondo come nel 2022, con il piemontese della Brancaleone Asti Matteo Lometti terzo assoluto (1h13:56).

A seguire Giuseppino Cossu, Tiziano Melia e Roberto Melis. Nella mezza maratona femminile rispettate le previsioni della vigilia che prevedevano la sfida Capone-Gardelli. L’atleta del Triathlon Team Sassari Alice Capone ha bissato il successo del 2022 ad Alghero lasciando dietro la campionessa italiana di maratona del 2018 con un distacco di poco superiore ai due minuti. Terza Adriana Guadalupe Dessì che in volata per quattro secondi ha staccato Patrizia Mureddu. L’Academy Olbia Atletica ha monopolizzato l’intero podio dei 10km maschili: ha vinto Francesco Mei che ha avuto la meglio di Stefano Ferrari e del fratello Salvatore. Veronica Pala (Ichnoss Sassari), che fu terza nel 2022, vince (40’34) davanti a Ilaria Accorigi (40’43, Runners Bergamo) ed Enrica Pintor (41’52, Isolarun). Nella gara di casa l’Alghero Marathon ha schierato ben ventinove rappresentati. In mezza maratona Domenico Panfili (8° SM40), Gianluca De Filippis (7° SM45) e Luca Taras fanno registrare il loro primato personale sui 21km. Ad una settimana dalla maratona di Berlino, Luigi Pisanu ha chiuso in poco più di un’ora e mezza la gara di Alghero alla quale hanno preso parte anche Fabio Lo Gerfo, alla quinta 21km in carriera, Giuseppe Picchedda, Luigi Lotto, i debuttanti Gianfranco Nuvoli, Davide Cuzzupè e Sandro Rodella, Marcello Carboni e Giuseppino Alivesi campione regionale master SM70.

Alle sue spalle, secondo, il socio sostenitore dell’Alghero Marathon Antonio Carta (Interforze Torino) che d’estate si allena in città con i runners algheresi. Tra le donne in gara Patrizia Pigò e le esordienti in mezza maratona Francesca Melis e Sara Delrio (podio SF35). Affollata la presenza nei Diecimila. Al via il rientrante Giuseppe Corda, Luigi Ruiu, Massimo Sala, Alessandro Deriu, gli esordienti Maria Teresa Piras, Antonello Meloni e Giuseppe Spirito, Luca Curreli, Walter Trova, Marcello Moccia, Bruno Eletti d Andrea Pinna Vistoso. Giovanna Panai è prima tra le SF50, Palmiro Concas terzo SM75. L’edizione 2023 va in archivio tra gli applausi dei presenti e delle società accorse che hanno notevolmente apprezzato il lavoro organizzativo dell’Alghero Marathon che assieme al comune di Alghero, Fondazione Alghero, Fidal Sardegna hanno messo insieme tutte le forze possibile per allestire un’edizione da record. Oltre alle due gare Fidal (in 707 hanno tagliato il traguardo) c’è stata la partecipazione alla 10km non competitiva (oltre 250 iscritti) e l’affollata presenza alla Crai Family Run dove un festoso carosello colorato di magliette rosse (circa 160) ha invaso la pista ciclabile che dal porto conduce al campeggio La Mariposa per poi tornare al traguardo per un totale di quasi 5km. L’Alghero Marathon è scesa in campo con un team di oltre centotrenta persone. Tesserati della società che con l’ausilio delle famiglie ed amici, oltre a tanti volontari, hanno contribuito a garantire la piena riuscita della manifestazione.

Un vero team che oltre ad aver curato al sabato la distribuzione dei pacchi gara e pettorali ha predisposto la preparazione del percorso e presenziato i vari incroci del percorso, i rifornimenti, coordinamento, assistenza, accoglienza, il pre e post gara con i ristori, le premiazioni e tutto quello che è servito per scrivere la fortunata edizione 2023 della CRAI Alghero Half Marathon. Al sodalizio algherese si somma il lavoro della Polizia Municipale, Protezione Civile, Misericordia di Alghero, Impegno rurale, Barracelli di Alghero ed i comitati delle borgate di Fertilia, Santa Maria La Palma, Sa Segada. «Siamo molto soddisfatti di com’è andata la manifestazione – affermano raggianti dal direttivo dell’Alghero Marathon. La macchina organizzativa è stata perfetta, gli atleti hanno dato spettacolo e l’entusiasmo delle persone è stato incredibile. Abbiamo ricevuto e stiamo continuando a ricevere messaggi positivi dai partecipanti. Ma non ci culleremo troppo sugli allori. Il direttivo e lo sponsor CRAI a breve si metteranno all’opera per un edizione 2024 ancora più coinvolgente».

I campioni regionali di mezza maratona maschile sono Adriano Lavena (PM, Asd Sos Iddanoesos), Antonio Carta (SM, Atl. San Teodoro), Francesco Dejas (SM35, Atl. Podistica San Gavino), Oualid Abdelkader (SM40, Cagliari Marathon), Tiziano Melia (SM45, Atl. Buddusò), Alessandro Morittu (SM50, Asd Sos Iddanoesos), Antonio Giovanni Mura (SM55, Alguerunner), Giovanni Farru (SM60, CCRS Sorso), Salvatore Fadda (SM65, Atl Ittiri Cannedu), Giuseppino Alivesi (SM70, Alghero Marathon). Campionesse regionali mezza maratona femminile Adriana Guadalupe Dessì (JF, GS Atletica Ogliastra), Alice Capone (SF, TriathlonTeam Sassari), Daniela Monti (SF35, Podistica Sassari), Silvia Pala (SF40, Pol. Runners Oristano), Leonarda Cantara (SF45, GS Monte Acuto Marathon), Patrizia Mureddu (SF50, Atl. Leggera Luras), Viviana Fanari (SF5, GS Runners Cagliari), Giuseppina Farina (SF60, Pol. Amatori Olbia), Alessandra Castellaccio (SF65, Atletica Ploaghe).

Leggi l’articolo su: Alguer.it

Alguer.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Portogallo: stop agevolazioni fiscali per stranieri dal 2024

Donna accoltella compagno a Trieste