in

Sassari, storie di ordinaria microcriminalità e disperazione dal centro storico

Cronache di ordinaria microcriminalità e disagio nel centro storico di Sassari.

Ieri notte due gli interventi in contemporanea, in differenti zone della città vecchia da parte della polizia di Stato e della polizia locale. In corso Vittorio Emanuele sono gli agenti della questura ad arrivare in seguito alla segnalazione di un piccolo furto dentro un negozio gestito da extracomunitari. Il presunto ladro si era già allontanato allungando la lista di coloro che, con sempre più frequenza, compiono sottrazioni di generi alimentari e non dagli esercizi commerciali. Nello stesso orario è poi la Municipale ad arrivare vicino a via San Cristoforo, una delle aree “visitate” da chi soffre la dipendenza dalle droghe, in particolare dell’eroina, e approfitta degli angoli per bucarsi.

E le tracce, tra siringhe e sangue, sono evidenti davanti ai portoni delle case, lasciti di un dramma che si avverte con sempre maggiore evidenza proprio al centro storico.

© Riproduzione riservata

Leggi l’articolo su: L’Unione Sarda

L'Unione Sarda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Notte Europea dei Ricercatori, gemellaggio tra Università di Sassari e Comune di Lula

Sassari – Giornata Mondiale Alzheimer