in

Ozieri, divieto di accesso al centro urbano per un 36enne pregiudicato

Divieto assoluto di accesso o stazionamento nelle aree urbane e nei locali del centro storico del comune di Ozieri nei confronti di un pregiudicato. Il destinatario del provvedimento “Dacur” (il cosiddetto Daspo urbano) notificato dai carabinieri della compagnia locale, al comando di Gabriele Tronca, su delega della questura di Sassari, a tutela del decoro urbano e contro i comportamenti molesti, è un 36enne, disoccupato del posto, ritenuto pericoloso per l’ordine della sicurezza pubblica, rinchiuso nel carcere di Bancali con l’accusa di aver aggredito un militare dell’Arma all’interno della stazione ferroviaria di Chilivani.

Al detenuto, una volta in libertà, sarà vietato l’accesso e lo stazionamento nelle vicinanze di bar, ristoranti, pizzerie, circoli privati e negozi alimentari, e inoltre nei locali di pubblico intrattenimento presenti nel centro di Ozieri. Il divieto che ha durata di due anni, è stato esteso alla stazione ferroviaria di Chilivani.

La misura D.A.C.UR impedisce la libera fruizione di alcuni locali pubblici, dove si somministrano bevande ed alimenti, nelle strutture ricettive e presso le stazioni del trasporto pubblico, a persone solitamente in stato di ubriachezza che si rendono protagoniste di comportamenti molesti. 

© Riproduzione riservata

Leggi l’articolo su: L’Unione Sarda

L'Unione Sarda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Consegnati i lavori del minicampus Brigata Sassari, si farà entro marzo

Raid a Porto Torres, oltre 50 auto sfregiate dai vandali