in ,

Notte scientifica a Sa Mandra

ALGHERO – Il 29 settembre a Sa Mandra sarà una notte scientifica, ritorna Naràmi con un appuntamento da non perdere. A sollecitare la curiosità di grandi e piccoli sarà il Dipartimento di Agraria dell’Università di Sassari, con la sua Notte Europa dei Ricercatori 2023. Tre saranno le parole d’ordine: Scienza, Curiosità e Scoperta che il gruppo di Ricercatori di Apidologia userà per raccontare una specie animale indispensabile per la sopravvivenza del nostro pianeta, gli impollinatori. La Dottoressa Michelina Pusceddu, ricercatrice in entomologia, con tutta la sua squadra di scienziati, guiderà il pubblico alla scoperta di come gli animali, in modo particolare le api da miele, elaborino comportamenti evoluti per contrastare le malattie che minacciano la sopravvivenza dell’alveare.

“La medicina è una scoperta umana? Quali comportamenti curativi hanno in comune l’uomo e altri animali? Oltre al gorilla e gli elefanti davvero anche api e moscerini sono capaci di autocurarsi e dove è la loro farmacia?” Semplici e curiose domande che scioglieranno alcuni dubbi, introdurranno tesi, porteranno ad altre domande, animando discussione, laboratori ludici e scientifici. È prevista un’arnia per poter osservare la vita sociale nell’ape da miele, scatole entomologiche rappresentative della biodiversità del mondo degli impollinatori, microscopi, materiali divulgativi, ma soprattutto un gruppo di Ricercatori animati da una contagiosa passione e da una impareggiabile maestria, che incanteranno gli attenti curiosi.

Sa Mandra e Nàrami sono convinti che divulgare e conoscere siano elementi indispensabili affinché si sviluppi consapevolezza e che la sostenibilità, la biodiversità non siano sterili slogan, ma progetti e obiettivi da perseguire e sviluppare. Prassi da praticare quotidianamente nel fare agricoltura, nel produrre cibo, nell’azione individuale di ognuno per salvaguardare la natura e vivere in un mondo possibile. Ecco perché Nàrami, dopo la pausa estiva è orgoglioso di mostrare, di raccontare, di incuriosire, di approfondire, di far riflettere su temi che innervano lo svolgersi quotidiano della vita, ospitando La Notte europea dei ricercatori 2023. Evento organizzato dal gruppo di apidologia del Dipartimento di Agraria dell’Università di Sassari, in collaborazione con la rassegna Narami Sa Mandra. Saranno presentati talk divulgativi e il pubblico sarà coinvolto in laboratori di interazione ludica e scientifica.

Leggi l’articolo su: Alguer.it

Alguer.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Frontale auto-moto sulla provinciale per Sorso: 26enne in condizioni critiche

Gianluca Lioni presenta il suo libro ad Alghero