in

Sulla spiaggia di Platamona la maestosa scultura delle donne rivoluzionarie

Ancora una maestosa scultura sulla spiaggia di Platamona, questa volta dedicata alle donne rivoluzionarie, che rivendicano da secoli la loro uguaglianza con gli uomini. Nicola Urru, l’artista nuorese specializzato nella realizzazione delle sculture di sabbia, nel Terzo Pettine, lungo il litorale di Sorso, con le sue opere invita ad una riflessione sul futuro della società che cambia, dove il ruolo della figura femminile è sempre più centrale nelle professioni e nell’ambito familiare.

Gli ingredienti per costruire la scultura vicino al mare, sono sempre gli stessi, sabbia e acqua amalgamati per dare forma alla gigantesca opera d’arte, un’impronta effimera di un lavoro realizzato con passione, nei minimi dettagli, destinato a scomparire non appena le onde del mare la sovrasteranno.

Ma, evidentemente, il messaggio è un altro. Non importa se la sabbia si scompone, resta il significato della rappresentazione di una immagine realizzata con uno stile particolare  chiamato “land_art_de_rena”,  espressione di un’arte suggestiva che si rinnova di volta in volta. 

© Riproduzione riservata

Leggi l’articolo su: L’Unione Sarda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Riduce madre in fin di vita, donna morta in ospedale

Sardegna come i Tropici, temperature sui 40 gradi e temporali