in

Non c’è tempo per montare tende,scuola Cagliari resta chiusa

La scuola elementare di via
Stoccolma a Cagliari lunedì rimarrà chiusa: non c’è il tempo
necessario per montare le tende che dovranno sostituire le aule
ancora inagibili per i lavori.

   
La comunicazione all’istituto è arrivata ieri in tarda
serata. “Rincresce enormemente – si legge sul sito della scuola
– dover procrastinare l’avvio dell’anno scolastico per cause non
dipendenti dall’amministrazione scolastica. La dirigente, i
docenti e tutto il personale porgono avviliti e sconfortati le
più sentite scuse a tutte le famiglie coinvolte per
l’incresciosa contingenza”.

   
Il Comune di Cagliari spiega in una nota che cosa è successo:
“È pervenuta ieri al Comune dalla Direzione Generale della
Protezione Civile della Regione Sardegna una comunicazione
ufficiale riguardo ai lavori di consolidamento strutturale
pianificati per la Scuola primaria di via Stoccolma a Cagliari e
l’inevitabile necessità di interrompere l’attività didattica.

   
Corredata da una dettagliata relazione, la nota precisa che per
allestire 10 aule temporanee nel campo sportivo adiacente alla
scuola occorrerà un periodo approssimativo di 6 giorni
lavorativi”.

   
Impossibile quindi ospitare i bambini delle elementari già
lunedì. Il Comune rilancia l’ipotesi di un trasferimento allo
Stagno: “Alla dirigente è stata prontamente riproposta – spiega
l’amministrazione – la possibilità di utilizzare la Scuola Italo
Stagno di via Is Mirrionis come alternativa temporanea per
ospitare gli alunni e le attività didattiche. Questa soluzione
prevede anche il servizio di scuolabus per i trasferimenti da e
per la Scuola di via Stoccolma, garantendo così che gli studenti
possano continuare a frequentare la scuola in modo regolare”.

   

   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Leggi l’articolo su: Ansa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Agguato nel Nuorese: autopsia, morto dissanguato dopo spari

Alghero: nuovo segretario DemCongresso per il dopo-Salis