in

Aria Performing Art Festival: biodiversità e migrazioni con gli spettacoli GAIA/MATER e Icemura Concerto

Aria Performing Art Festival

Aria Performing Art Festival: biodiversità e migrazioni con gli spettacoli GAIA/MATER e Icemura Concerto

venerdì 8 settembre il Parco delle Arti Molineddu è la cornice naturale della coreografia GAIA/MATER e dello spettacolo di danza, musica dal vivo, canzoni e letture ICEMURA CONCERTO, poi si balla tutti insieme col dj set DANCE ALL

Aria Performing Art Festival: biodiversità e migrazioni con gli spettacoli GAIA/MATER e Icemura Concerto

OSSI (SS)     La coreografia GAIA/MATER del collettivo Prendashanseaux, coprodotto da ASMED Balletto di Sardegna, sul tema affascinante della rinascita attraverso i quattro elementi; Icemura Concerto, uno spettacolo eclettico e vitale prodotto da Senza Confini Di Pelle con Gurdulù Teatro, che unisce reading, danza, canzone d’autore, musica dal vivo e riflette sul tema delle migrazioni e della biodiversità; il dj set collettivo Dance All, che permette a chiunque lo desideri di diventare dj per una notte. Sono le proposte in cartellone nella seconda giornata di Aria Performing Art Festival curato e ideato dall’associazione artistica Senza Confini Di Pelle, venerdì 8 settembre dalle 19.30 nel Parco delle Arti Molineddu.

advertisement

I cancelli di Molineddu si aprono, però, fin dalla mattina per il laboratorio di danza butoh “Lo spirito del fiore” (h. 10-17) a cura di Maruska Ronchi, che prosegue anche sabato (ci sono ancora posti disponibili: senzaconfinidipelle@gmail.com, tel. 3384040237 – 3470561735)

Il primo evento della serata (h.19.30), GAIA/MATER, del collettivo Prendashanseaux, interpretato da Angela Valeria Russo, e coprodotto da ASMED Balletto di Sardegna, affronta il tema della rinascita attraverso l’archetipo delle quattro forze naturali – aria, acqua, terra e fuoco –, manifestazione fisica della “personalità” di Gaia come elemento fecondo che apre nuovi ascolti e connessioni. Il corpo dialoga con le immagini in proiezione e le foto installate sullo spazio scenico.

Il secondo evento vede la danzatrice Valentina Solinas, la cantante Marina Pittau e l’attore Maurizio Giordo incontrarsi sul palco per dare vita a Icemura Concerto, uno spettacolo eclettico e vitale in cui si mescolano diverse arti, il canto, la musica dal vivo, il reading, la danza. Scritto da Dario La Stella, Valentina Solinas e Marina Pittau, in collaborazione con Gurdulù Teatro, prodotto dall’associazione Senza Confini Di Pelle con il contributo di Fondazione di Sardegna e Ministero della Cultura, Icemura Concerto si sviluppa in una cornice di viaggi e migrazioni in cui uomini e animali si confondono con il paesaggio interrogando il pubblico sul valore della biodiversità.

La serata si conclude poi al ritmo liberatorio delle danze con il dj set collettivo Dance All, a cui chiunque può partecipare. Non è necessario essere un dj professionista o un musicista: basta portare la registrazione di un brano e insegnare agli altri presenti una coreografia. Tutto, però, nella massima libertà espressiva: chi si getta nelle danze potrà decidere se seguire le indicazioni del dj, o semplicemente il proprio corpo e l’estro del momento. L’importante è stare insieme e divertirsi.

Aria Performing Art Festival è organizzato da Senza Confini Di Pelle, in collaborazione con Parco delle Arti Molineddu e Gurdulù Teatro e Shardan Art Web, con il patrocinio del Comune di Ossi, il sostegno della Regione Sardegna ed il cofinanziamento della Camera di Commercio di Sassari (cartellone di eventi Salude&Trigu).

Biglietti per singola serata: intero 10 euro (residenti del comune di Ossi 1 euro, bambini fino ai 7 anni gratis, dai 7 ai 14 anni 5 euro), abbonamento quattro serate: 25 euro

Leggi l’articolo su: Sardegna Reporter

Sardegna Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Voci d’Europa: Prosegue il Festival, attesa per il Tölzer Knabenchor

Tenta rapina in un negozio, arrestata a Cagliari